Monica Lewinsky: all'asta vestiti e oggetti dello scandalo

Non c'è il famoso vestito blu macchiato che inchiodò Bill Clinton e lo mise sull'orlo dell'impeachment.

monicalewinsky.jpg


Volete il negligé nero di Monica Lewinsky? Affrettatevi perché andrà all'asta. Insieme alle giacche e alle camicie della stagista della Casa Bianca. Così come alcune lettere, foto e souvenir (persino cioccolatini e fiammiferi con il logo della Casa BianCA). Insomma, vestiti e oggetti dello scandalo che nel 1998 travolse l'allora presidente americano Bill Clinton.


In tutto, il lotto comprende 32 oggetti. Sono stati messi all'incanto da Kate Nason, ex signora Bleiler. Furono utilizzati come prova dal procuratore Kenneth Starr per inchiodare Clinton. Sono stati poi regalati dalla stagista al suo ex insegnante del liceo, nonché amante, Andy Bleiler.

Tra gli oggetti che dovrebbero attirare il maggiore interesse ci sono alcune lettere di auguri stampate, ma firmate dall'ex presidente, e indirizzare proprio al signor Bleier su richiesta di Monica. Non fa invece parte dell'offerta il vestito blu macchiato.


L'ex signora Bleir conta di fare tra i 25 e i 50mila dollari, ma finora ha ricevuto soltanto un paio di offerte per un decimo del valore. Quindici anni cominciano forse a essere tanti anche per una vicenda che in quel periodo occupava tutte le prime pagine dei giornali. Americani e non solo.


Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO