Incendi in Arizona: muoiono 19 pompieri - video

Sono 19 i pompieri deceduti sulle colline di Phoenix, in Arizona, nel tentativo di domare un incendio che ha fin qui distrutto 250 abitazioni

Arizona-fire.jpg


Sono almeno 19 i pompieri che hanno perso la vita in Arizona, in quello che gli esperti definiscono il più grave incendio che abbia colpito gli Stati Uniti d'America negli ultimi 30 anni. Nelle operazioni svoltesi sula collina di Yarnell, a circa 120 chilometri da Phoenix, 19 pompieri hanno trovato la morte tentando di arginare il muro di fiamme.

Iniziato venerdì scorso, l'incendio si è espanso in poche ore in un'area vasta circa 800 ettari, grazie anche ai forti venti: nella giornata di oggi sono attesi gli aiuti federali, mentre intanto i residenti di Yarnell Hill e della Peeples Valley sono stati evacuati. Al momento in cui scriviamo, già 250 abitazioni - circa la metà dell'intero centro abitato di Yarnell Hill - sono state completamente distrutte dalle fiamme.


In viaggio verso il Sud Africa, è intervenuto sulla triste vicenda anche il Presidente degli Stati Uniti d'America, Barack Obama: "Erano degli eroi, mettevano la loro vita al servizio degli altri", ha detto commosso Obama, ricordando il grande lavoro che svolgono per i cittadini americani le squadre speciali dei vigili del fuoco.


I 19 pompieri deceduti sulle colline dell'Arizona, era una delle squadre più longeve: formatasi nel lontano 2002, nelle ultime settimane aveva portato a termine operazioni analoghe e altrettanto delicate sia in Nuovo Messico, sia in Arizona. L'ultimo evento tragico per le squadre speciali americane, si era verificato nel 1994, quando in Colorado persero la vita 14 pompieri nel tentativo di domare le fiamme di un grandissimo incendio. 















  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO