Bambine annegate nel Po: ritrovata la seconda cuginetta, la tragedia dopo un picnic

Il corpo della bambina dispersa è stato ritrovato intorno all'ora di pranzo

157268050.jpg


I sommozzatori dei vigili del fuoco hanno recuperato, intorno all'ora di pranzo, il corpo della seconda bambina dispersa nelle acque del fiume Po.

La tragedia è avvenuta intorno alle 16.30 di domenica 30 giugno, nel tratto di fiume vicino al territorio del Comune di Breme, in provincia di Pavia: dopo un picnic insieme alle famiglie le due piccole, due cuginette di origini albanesi di 10 e 11 anni, pare abbiano cominciato a giocare in acqua con un parente (che è riuscito a salvarsi) e che siano scivolate.


Secondo alcuni testimoni le bambine sarebbero state risucchiate da un vortice nel giro di pochi secondi: infatti il fiume in quel punto è profondo almeno una decina di metri, a causa delle piogge abbondanti della stagione. Inoltre poco distante arrivano le acque dell'affluente Sesia, e la corrente è molto forte.


Nel tentativo di trarre in salvo le due bimbe, un altro parente si è tuffato in acqua, ma non c'è stato nulla da fare, e l'uomo ha persino rischiato di annegare a sua volta.


Il primo corpo era stato ritrovato a distanza di poche ore, intorno alle 20, ma le ricerche si erano dovute interrompere per il buio.


Intanto come leggiamo sul Corriere, sempre nella giornata di ieri, ma sul Lago di Garda, un sub di Brescia, Paolo Di Martino, ha perso la vita: è annegato a 38 metri di profondità a Toscolano Maderno. E' ancora da chiarire la causa dell'arresto cardiorespiratorio che lo ha colpito, ma si pensa ad un malore sott'acqua oppure un'embolia.


Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO