Riapre a New York il 4 luglio 2013 la Statua della Libertà: era rimasta chiusa dopo l'uragano Sandy

Alla cerimonia ufficiale sarà presente il sindaco Bloomberg, e sono attese migliaia di persone

51136559.jpg


Nel giorno della festa dell'Indipendenza americana, il 4 luglio, riaprirà al pubblico a New York la Statua della Libertà.

Il monumento era stato chiuso dopo il passaggio dell'uragano Sandy: i moli erano stati distrutti, la pavimentazione e l'impianto elettrico erano stati danneggiati.


Per ripulire tutto dal fango e dai detriti erano arrivati centinaia di operatori del Parco Nazionale, giunti anche dall'Alaska e dalla California. La statua aveva riaperto i battenti a fine ottobre 2012 dopo un restauro costato 30 milioni di dollari: 24 ore dopo aveva dovuto chiudere di nuovo.


La Statua della Libertà, che sorge su Liberty Island, fu progettata dai francesi Frédéric Auguste Bartholdi e Gustave Eiffel e venne costruita tra il 1880 e il 1886: sul suo libro è indicata la data del 4 luglio 1776 - il giorno dell'indipendenza americana -, ai suoi piedi ci sono delle catene spezzate, e la corona ha sette punte, per indicare i sette mari. La statua è alta 93 metri, di cui 47 metri solo di piedistallo, ed è visibile fino a 40 chilometri di distanza.


Alla cerimonia ufficiale presenzierà il sindaco Bloomberg e sono attese migliaia di persone. Il pubblico però dovrà aspettare fino a mercoledì per le visite, e agosto per salire sulla corona.


Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO