Processo Costa Concordia: Schettino in aula, udienza rinviata per lo sciopero degli avvocati

La nuova udienza si terrà il 17 luglio: lo sciopero, in corso da lunedì 8, terminerà infatti il 16

173166862.jpg


Udienza rinviata al 17 luglio per il processo a Francesco Schettino, ex comandante della Costa Concordia e unico imputato per l'incidente.

Questa mattina si è svolta un'udienza lampo al teatro Moderno di Grosseto, che ha sancito lo slittamento di data. E' infatti in corso da lunedì 8 luglio lo sciopero degli avvocati (a cui hanno aderito i difensori di Schettino, Domenico e Francesco Pepe) indetto dall'Organismo Unitario dell'Avvocatura. L'agitazione durerà fino al 16 luglio.


Il disastro della Costa Concordia è avvenuto alle 21.42 del 13 gennaio 2012: nelle acque dell'Isola del Giglio la nave ha urtato uno scoglio e si è aperta una falla lunga circa 70 metri sul lato sinistro. Dopo l'impatto la nave ha sbandato e si è arenata. Purtroppo l'incidente ha provocato 30 morti, e 2 persone risultano ancora disperse.


Per permettere lo svolgimento del processo a Grosseto è stata addirittura predisposta una 'zona rossa'.


Il teatro intanto è stato già trasformato in aula di tribunale, con tanto di metal detector all'ingresso: come leggiamo su LaNazione nella zona 'orchestra' sotto il palco si siederanno a sinistra la magistratura e a destra l'imputato con i suoi difensori. Le prime file della platea saranno riservate agli avvocati di parte civile.


Durante le udienze, non ci saranno telecamere accese - come da richiesta di Schettino -:


"Ho espresso per iscritto al tribunale di Grosseto manifestazione di mancato consenso di qualsiasi ripresa televisiva del dibattimento al fine di evitare qualsiasi forma di spettacolarizzazione del processo e, soprattutto, per il rispetto delle parti coinvolte"


Tre file di poltrone verranno lasciate vuote, e dietro si potrà sedere il pubblico.


Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO