Treno deragliato in Francia: c'è stato un problema allo scambio

L'Intercity Parigi - Limoges è uscito dai binari per un malfunzionamento di uno dei componenti metallici dello scambio.

trenofrancia.jpg


Il treno che è deragliato a Bretigny-sur-Orge, provocando la morte dei sei persone, sarebbe uscito dai binari a causa di un malfunzionamento di uno dei componenti metallici dello scambio che "assicurava il collegamento tra un binario e l'altro".


Lo ha fatto sapere l'operatore ferroviario Sncf con in twit sul suo account del social network. Le sei vittime sono quattro uomini e due donne, di età compresa tra i 19 e gli 82 anni. Lo hanno riferito i media francesi, citando fonti dei soccorsi. In particolare, sarebbero una coppia di ottantenni che abitavano nella banlieu parigina, tre uomini di 19, 23 e 60 anni e una ragazza la cui età non è stata precisata. Non è stata resa nota la loro nazionalità.

Il deragliamento del convoglio ha provocato anche una trentina di feriti. Otto sono in gravi condizioni. Vigili del fuoco e soccorritori hanno lavorato tutta la notte per cercare altre eventuali vittime. Alcuni passeggeri sono stati schiacciati, altri fulminati da cavi elettrici. Il presidente francese Francois Hollande, che poco dopo la sciagura si è recato sul posto, aveva fatto sapere che ci sarebbe voluto tempo per identificare tutte le vittime.


L'intercity 3657 era in viaggio da Parigi a Limoges. Aveva sette vagoni in tutto, quattro quelli che si sono rovesciati. A bordo c'erano 350 passeggeri. Il presidente della società che gestisce i treni francesi, Guillaume Pepy, ha così commentato: "E' una catastrofe. Faremo indagini trasparenti".


Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO