Brescia, incendio a Ono S. Pietro: morti due fratellini, un ferito grave

Un incendio è divampato in un appartamento, nel centro del piccolo comune del bresciano


Visualizzazione ingrandita della mappa

18.20
Il pm Eliana Dolce, di ritorno dal sopralluogo, ha smentito la voce del rinvenimento di una tanica di benzina, circolata in mattinata. Roberto Rapino, capitano dei carabinieri di Breno, che stanno indagando sull'accaduto, ha detto che "le cause sono in corso di accertamento. Non trascuriamo nulla".

17.15
Aperto un fascicolo per duplice omicidio a carico di ignoti. La ex aveva chiesto che gli fosse tolta la patria potestà dei due figli. Iacovone è stato trasferito al Centro grandi ustionati di Padova.


15.00
Il padre dei due bambini, Pasquale Iacovone, era stato più volte denunciato per stalking dalla ex moglie, Enrica Patti. I due erano separati da quattro anni e da tre anni l'uomo viveva in affitto nell'appartamento andato a fuoco: l'incendio potrebbe essere stato causato da una tanica di benzina che è stata trovata vicino a una bombola di gas. Pierluigi Milani, l'avvocato della madre dei due bambini, ha detto molto chiaramente: "Nessuno parli di incidente. E' una tragedia annunciata. C'erano dieci denunce a carico di quest'uomo per stalking. La prima udienza del processo è stata appena fissata in ottobre". L'avvocato ha anche parlato di numerosi sms di minaccia dell'uomo nei confronti della moglie dopo le denunce.


13.20
Il papà dei fratellini ha ustioni sul 90 per cento del corpo ed è stato portato all'ospedale di Esine. Il commento di Don Pierangelo, il parroco del paese: "Qualcuno mi ha detto che ha sentito uno scoppio prima che scoppiasse l'incendio. Io non saprei dire, la casa vista dall'esterno mostra solo qualche segno di fumo. Il fuoco ha fatto danni solo all'interno. Ho incontrato i nonni dei bimbi e loro due li ho visti domenica scorsa. So che i genitori erano separati e i bambini erano in casa con il babbo nell'appartamento in affitto. Questa è una tragedia che ha colpito profondamente tutta la piccola comunità". Questo invece il commento del sindaco di Ono San Pietro, Elena Broggi: "Una tragedia che colpisce l'intera comunità. Prima di fare qualsiasi analisi, però, dobbiamo capire esattamente cosa è successo. Sappiamo che i genitori erano separati e la situazione era pesante: i rapporti tra loro erano tesi, la donna aveva denunciato minacce e aveva paura che il marito potesse fare qualcosa, ma prima di tutto aspettiamo di capire com'è andata".


12.15
L'incendio è scoppiato intorno alle 10.15 nell'appartamento in una palazzina di tre piani. Il ferito è il padre dei due fratelli, di 9 e 13 anni.


A Ono San Pietro, nel Bresciano, in seguito ad un incendio in un appartamento sono stati trovati carbonizzati i corpi di due bambini. Nel rogo una persona adulta che si trovava con loro è rimasta gravemente ferita. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco.
















(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO