Pescara: esplosione in fabbrica di fuochi d'artificio

Al momento, si contano sette dispersi. Sul posto è stato allestito anche un ospedale da campo.

pescara.jpg


19.30
Solo il corpo del giovane 22enne Alessio Di Giacomo è stato recuperato tre le vittime dello scoppio della fabbrica. Non ci sono più speranze invece per il padre Mauro e lo zio Federico, insieme all'altro parente Roberto, di cui i soccorritori
disperano di trovare traccia.


Un'esplosione ha devastato poco fa una fabbrica di fuochi d'artificio a Ville Cipressi, vicino a Contrada Città Sant'Angelo, in provincia di Pescara, sulla strada che porta a Elice. Al momento, si segnalano sette dispersi, la macchina dei soccorsi si è subito messa in moto. A quanto pare, si sarebbe udita una prima forte esplosione anche a 20 chilometri di distanza e poi una seconda; successivamente, il fuoco ha aggredito i terreni circostanti.


Sul posto ci sono 118, Vigili del Fuoco e Carabinieri. E' arrivato anche l'elisoccorso, oltre a quattro ambulanze. Il 118 sta allestendo anche un ospedale medico da campo perché ci sarebbero diversi feriti. La seconda deflagrazione ha colpito una squadra dei vigili del fuoco.

Gli effetti dell'incendio avrebbero coinvolto anche due abitazioni e innescato un incendio molto vasto. A breve, dovrebbero arrivare altri mezzi di soccorso sul posto. Il primo scoppio è avvenuto al deposito della Pirotecnica abruzzese di Mauro Di Giacomo alle 10.15 di questa mattina. Sono arrivati alla fabbrica anche i carabinieri di Montesilvano.


Dopo l'incendio, si è sviluppata un densa nube di fumo che attualmente è sopra alla città. 

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO