Ancona, si accoltella per evitare lo sfratto: è grave

Antonio F., 63 anni, è ricoverato in ospedale in gravi condizioni in seguito alle ferite autoinflittesi con un coltello: aveva paura dello sfratto imminente

Si è accoltellato perchè non poteva sopportare l'idea di essere sfrattato Antonio F., 63enne di Castelferretti, in provincia di Ancona: più colpi, alle braccia e all'addome, che lo hanno portato in condizioni gravissime in ospedale.

L'allarme era scattato alle 9.30 di questa mattina quando Antonio F., titolare di una piccola impresa artigiana, veniva trasportato in gravi condizioni all’ospedale Regionale di Torrette, dove si trova in condizioni molto gravi da poco dopo l'arrivo. Si sarebbe accoltellato da solo, più volte, alle braccia e all'addome, in un appartamento al terzo piano di una palazzina al civico 12 di via Donaggio a Castelferretti (An).

Antonio F. era angosciato, secondo alcune testimonianze, proprio dal pensiero di uno sfratto imminente ed oggi, a quanto pare, avrebbe dovuto lasciare il suo appartamento: secondo quanto riportato da alcune fonti stampa il dramma si sarebbe consumato proprio all'arrivo dell'ufficiale giudiziario.

Proprio costui avrebbe trovato l'uomo in un lago di sangue e con il cane che abbaiava spaventato, ed ha allertato i soccorsi ma a causa delle numerose coltellate autoinfertesi l'uomo ha subito per arresto cardiaco pochi minuti dopo essere giunto in ospedale.

Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri di Falconara.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO