Svizzera: psicoterapeuta uccisa da stupratore seriale che accompagnava al corso di recupero

Ieri, aveva caricato in auto il 39enne Fabrice Anthamatten, che sta scontando dieci anni nel carcere di Champ Dollon per aver violentato due donne. Doveva portarlo al corso di ippoterapia.

Uccisa psicoterapeuta

Adeline Morel, psicoterapeuta di 34 anni che lavorava all'Ospedale universitario di Ginevra, è stata uccisa dallo stupratore seriale che le avevano affidato e che era stato inserito in un programma di recupero. Adeline aveva una figlia di otto mesi. Ieri, aveva caricato in auto il 39enne Fabrice Anthamatten, che sta scontando dieci anni nel carcere di Champ Dollon per aver violentato due donne. Doveva portarlo al corso di ippoterapia.

I due, però, non sono mai arrivati al centro equestre di Versoix, periferia ginevrina. Nei pressi, questa mattina, è stato ritrovato il corpo senza vita dell'assistente sociale. La polizia era stata allertata solo nella serata di ieri della scomparsa della donna. Nessuna traccia di Anthamatten. Le ricerche sono state allargate fuori dai confini, fino a Weil am Rhein, in Germania. Qui le teste di cuoio della polizia hanno circondato un'abitazione dove era stato segnalato un sospetto.

Il deputato federale di Ginevra, Christian Luscher, critica il sistema giudiziario svizzero: "Da noi vale ancora la tesi sessantottarda per cui si considera l'autore di un reato una vittima della società". Effettivamente, quello di Adeline è il secondo episodio in pochi mesi: a maggio, una ragazza di 19 anni venne uccisa da un uomo che era stato appena liberato dal carcere, dove era rinchiuso per stupro e omicidio.

Oggi il governo del Canton Ginevra ha presentato le scuse alla famiglia di Adeline. E ha bloccato a tempo indeterminato i permessi dei detenuti. La mamma della vittima, però, non si dà pace: "Non è giusto, ci hanno portato via nostra figlia. Come hanno potuto lasciarla sola con lui?!". Una risposta che spetterebbe alle istituzioni giudiziarie e politiche.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO