Torino, assalto vegano alla festa degli arrosticini: "No ai mangia cadaveri"

Ignoti hanno imbrattato gli stand della "Festa della Famiglia Abruzzese e Molisana" con vernice indelebile e tranciato i cavi elettrici

"No ai mangia cadaveri": questa è la scritta che è stata lasciata nella notte tra giovedì e venerdì scorso da ignoti - vegani? - sui tendoni della "Festa della Famiglia Abruzzese e Molisana" a Torino, in piazza Giovanni delle Bande Nere, nella borgata Rosa-Sassi. La notizia è stata resa nota solo lunedì 16, una volta che la festa a base di arrosticini si è conclusa.

Gli arrosticini, spiedini di carne di pecora, sono un piatto tipico della cucina abruzzese. Ne esiste addirittura la versione vegetariana/vegana, a base di seitan (alimento ricavato dal glutine del grano o farro o khorasan).

Il blitz non è stato ufficialmente 'rivendicato', anche se le scritte sui tendoni recavano le firme Veganismo e Giustizia e Alf-Animal Liberation Front. Carlo Di Giambattista, presidente della Famiglia Abruzzese Molisana del Piemonte e della Valle d’Aosta, ha commentato così:


"Io accolgo qualunque convinzione, non mangio carne rossa e ceno sovente nei ristoranti vegani. Ma non posso accettare questa forma di protesta, che mi ricorda altre proteste diventate violenza"

La festa si è comunque svolta e ha attirato 8mila persone in tre giorni.

Via | LaStampa

Foto | fonte

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO