Messico: frana su villaggio, 15 morti

Le piogge hanno fatto franare una montagna, distruggendo metà paese: si contano 58 dispersi.

Frana su villaggio

Il Messico conta i morti per le devastanti tempeste tropicali che si sono abbattute sul Paese. E scopre che aumentano di ora in ora: adesso sono più di 80. Purtroppo, le piogge hanno fatto franare la montagna sovrastante il villaggio di La Pintada, nello Stato sudoccidentale di Guerrero, seppellendo case, scuole e persone. Finora dalle macerie sono riemersi i corpi di 15 persone, ma si contano anche 58 dispersi.

Ediberto Tabarez, sindaco di Atoyac de Alvarez, il comune sovrintendente a La Pintada, ha riferito che venti case sono state completamente sepolte. Su 400 abitanti, i 334 superstiti del villaggio sono stati evacuati e trasferiti nel Pacific Resort di Acapulco. Una donna di La Pintada ha raccontato: "Più della metà del paese è distrutta. Sono rimaste in piedi poche case".

C'era chi era a tavola quando è franata la montagna: "E' stato un rumore orribile, peggio di una bomba". Il ministro dell'Interno, Miguel Angel Osorio Chong, ha detto che 45 volontari - insieme agli agenti federali - passeranno la notte a La Pintada alla ricerca di persone ancora vive. Ma purtroppo la sensazione è che il bilancio della frana sia destinato ad aumentare.

Nei 77 Comuni più colpiti da piogge e venti, i sinistrati sono circa 300mila. Grazie a un relativo miglioramento delle condizioni meteorologiche, si sta provvedendo a evacuare i tanti turisti che in particolare si trovavano ad Acapulco, città che ha subito la violenza degli uragani e ha dovuto contare almeno 30 morti. Voli militari e commerciali fanno la spola incessantemente per portare via chi può partire.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO