Terremoto in Pakistan: sale il bilancio. E spunta una nuova isola

L'epicentro nella regione del Belucistan. Case crollate e bilancio destinato a salire. La scossa avvertita anche in India.

18.04 Come prevedibile il bilancio delle vittime sta continuando a salire: al momento si contano 50 morti. Il terremoto ha però provocato anche degli effetti collaterali molto particolari: una nuova isola si sarebbe formata nel mare di Gwadar, ad appena 100 metri dalla costa. Un’isola lunga 30 metri e alta tra i 6 e i 12

Violento terremoto in Pakistan alle 16.31 locali (le 13.31 in Italia): la scossa da 7,8 gradi della scala Richter ha avuto l'epicentro a un centinaio di chilometri dalla città di Khuzdar e l'ipocentro a 15 chilometri di profondità nella regione del Belucistan. Le vittime fino a questo momento sono almeno 30, ma come sempre il bilancio è destinato ad aggravarsi. Case crollate, così come i tetti di due scuole e un gran numero di feriti trasportati in ospedale.

La scossa si è avvertita anche in India, e a Nuova Delhi parecchi edifici sono vistosamente oscillati. La zona colpita ha una popolazione molto sparsa, case principalmente costruite in fango, ma soprattutto è una delle zone più complesse della terra dal punto di vista sismologico, poiché è l'area in cui si incontrano la placca Indiana, a Sud-Est, la placca Araba a Sud-Ovest e la placca Eurasiatica a Nord.

A originare il terremoto la faglia di Kirthar, che ha subito una rottura di circa 200 chilometri toccando la regione montuosa e quella desertica del Belucistan. Zona in cui la placca Indiana e quella Araba si scontrano con la placca Eurasiatica e scivolano sotto di questa di 4 e 2 centimetri l'anno rispettivamente.

Su Twitter le prime foto della gente riversata in strada a Karachi.


  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO