Maratona New York: si commemora Boston

Dopo la paura a Los Angeles e l'attentato di Boston, massima allerta a New York. Ma tutto fila liscio.

Maratona New York 2013

16.15: è partita la Maratona di New York. Molti partecipanti corrono con una fascia blu al braccio e ai nastri di partenza sventolano le bandiere della maratona di Boston, in memoria delle vittime dell'attentato del 15 aprile.

Maratona New York 2013

Maratona di New York 2013

New York: la maratona più famosa del mondo sta per cominciare. Lo scorso anno fu annullata dopo l'uragano Sandy. Quest'anno, dunque, la Maratona di New York 2013 ha un valore ancor più simbolico, se vogliamo. Come una specie di rinascita. Ma c'è anche paura e, ovviamente, vengono rinforzate le misure di sicurezza.

Dopo gli spari all'aeroporto di Los Angeles dell'1 novembre, ma soprattutto dopo il terribile attentato alla maratona di Boston, si correrà una maratona blindata.

45mila circa i corridori che prenderanno il via, decine di migliaia gli spettatori, diretta tv in tutto il mondo (anche in Italia, su RaiSport 2 dalle 15.55 e su Eurosport dalle 15.30) e tanta tensione, come naturale. Il percorso di 42 chilometri è monitorato da 1.400 telecamere (che si aggiungono alle 6.000 già presenti in città) e presidiato da agenti muniti di scanner che consentono di controllare borse e zaini. Verranno impiegati anche cani anti-bomba, che stazioneranno ai nastri di partenza e arrivo, e lungo il percorso.
A far compagnia Daniele Meucci, Valeria Straneo e Alex Zanardi, tre degli italiani al via, quest'ultimo con la carrozzina olimpica, ci saranno anche elicotteri che voleranno nel cielo di New York lungo tutto il percorso e le forze dell'ordine in assetto subacqueo nelle acque dell'East River.

Sono stati vietati i contenitori di vetro, le valigie, le borse con le ruote: chiunque avrà borse con sé potrà essere perquisito. Il capo del New York Police Department Ray Kelley ha dichiarato:

«Sia il pubblico che i partecipanti si sentiranno al sicuro. Ci sarà ovviamente un ampio dispiegamento di forze dell’ordine. Elicotteri in cielo e anche navi in mare per garantire la sicurezza dei ponti dove passerà la corsa».

E la sensazione di sicurezza, ovviamente.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO