Souvenir dell’Olocausto, eBay blocca la vendita

Divise e stelle di Davide sono state proposte sul portale di vendite online da un cittadino canadese con introiti fino a 18mila euro a pezzo

Vendeva souvenir dell’Olocausto su eBay, ma il colosso delle vendite online si è accorto dell'infrazione e ha fatto ritirare dal proprio catalogo una trentina di oggetti e capi d’abbigliamento legati all’Olocausto, compresa un’uniforme indossata da un detenuto del campo di sterminio di Auschwitz. È stato uno dei giornalisti del Mail on Sunday a scoprire, la scorsa settimana, la messa in vendita di una divisa portata da un panettiere polacco morto nel campo di concentramento di Auschwitz.

È stato proprio il giornale ad allertare il sito eBay che ha immediatamente ritirato gli oggetti dal suo store online e ha fatto una donazione di 40mila dollari a un ente caritativo come gesto riparatore.

Siamo sinceramente desolati per gli oggetti che sono stati presentati su eBay e li abbiamo ritirati. Abbiamo fatto un dono a un’organizzazione caritativa per esprimere la nostra preoccupazione. Noi non autorizziamo le vendite di questa natura e migliaia di persone sono impegnate ad assicurare il rispetto delle regole sul nostro sito, utilizzando le più recenti tecnologie per rintracciare gli oggetti che non dovrebbero essere proposti per la vendita,

ha fatto sapere eBay con un comunicato stampa.

Il giornale indica che eBay non è stato in grado di determinare per quanto tempo questi oggetti sono stati proposti per l’acquisto sul sito. L’uniforme era stata messa in vendita da un ucraino residente in Canada che l’anno scorso aveva venduto per 18mila dollari alcuni vestiti portati nei campi di sterminio. Ma nel sito venivano offerte al prezzo di 165 dollari (122 euro) stelle di Davide con la scritta “jude” ovvero “ebreo” in tedesco.

Il venditore, Viktor Kempf, ha detto di aver messo in vendita questi capi per finanziare un progetto legato a un libro di storia.

Via | Le Monde

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO