Marò, settimana decisiva. De Mistura: “ci sarà una soluzione rapida”

La NIA interroga gli altri quattro marò italiani presenti a bordo della nave il giorno dell'omicidio dei die pescatori indiani.

13 novembre 2013: non è soltanto il premier Enrico Letta ad essere fiducioso su una rapina soluzione della questione dei due Marò italiani detenuti in India. Anche Staffan De Mistura, l’inviato speciale del governo, ha confermato stamattina in audizione al Senato alle Commissioni congiunte Esteri e Difesa che i due Paesi coinvolti stanno facendo di tutto per chiudere in modo rapido e equo il delicato caso che va avanti ormai da mesi.

Sia l’Italia che l’India vogliono arrivare ad una soluzione equa nel più breve tempo possibile. L’India vuole chiudere la faccenda nella maniera più equa e rapida, perché anche da loro sta diventando lunga e difficile da spiegare.

De Mistura, in procinto di tornare in India nel prossimo weekend, ha precisato che

Molte cose avvengono senza rumore, da parte nostra c'è discrezione ma una continua pressione.

ma non è stato in grado di fare una previsione sulla durata del processo che vedrà Salvatore Girone e Massimiliano Latorre imputati per omicidio:

Non posso dire quanto durerà il processo ma lavoriamo perché sia il più veloce possibile. Il giudice sarà unico, full time, a tempo pieno, si occuperà solo di questo, affinché, come abbiamo chiesto, non ci siano ritardi a causa di vacanze e altri processi.

Ora che l’ultimo ostacolo alla conclusione delle indagini - l’interrogatorio degli altri quattro marò presenti a bordo dell’Enrica Leixe il 14 febbraio 2012 - è stato superato, l’avvio del processo dovrebbe essere vicino.

Enrico Letta pensa positivo

Marò - Enrico Letta

11 novembre 2013: il Presidente del Consiglio Enrico Letta commenta in maniera positiva gli accadimenti odierni. Questo il comunicato sampa ufficiale del Governo.

«Si è svolto oggi a Roma, presso la sede diplomatica dell'India, l'interrogatorio dei quattro fucilieri di Marina che con Massimiliano Latorre e Salvatore Girone componevano il nucleo militare di protezione della petroliera Enrica Lexie all'epoca dell'incidente avvenuto al largo delle coste del Kerala nel febbraio 2012. L’interrogatorio di Massimo Andronico, Alessandro Conte, Antonio Fontana e Renato Voglino è stato condotto in videoconferenza dagli investigatori della National Investigation Agency (NIA) di Nuova Delhi»

Letta ha dichiarato:

«Si tratta di uno sviluppo significativo in vista della conclusione delle indagini. Continueremo a lavorare, passo dopo passo, con massimo impegno e determinazione, fino alla conclusione positiva di questa vicenda».

Cosa significhi davvero, questa dichiarazione, non ci è dato saperlo.

Per avere una fonte indiana e di lingua inglese, suggeriamo di seguire la vicenda su Times Of India.

Marò: interrogati altri quattro marines italiani

Marò - Ultime notizie

Marò: dall'India, la NIA (National Investigation Agency) ha registrato un interrogatorio in videoconferenza a quattro marò italiani che si trovavano a bordo della Enrica Leixe il 14 febbraio 2012: si tratta di Renato Voglino, Massimo Andronico, Antonio Fontana e Alessandro Conte.

L'interrogatorio è avvenuto in videoconferenza perché l'Italia ha rifiutato di trasferire i quattro in India per un confronto de visu.

Secondo i media italiani, la loro testimonianza sarebbe fondamentale per il destino di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre (i due marò accusati di omicidio in India), perché, si legge per esempio su Repubblica,

«secondo le perizie balistiche, sul corpo dei pescatori uccisi proiettili incompatibili con le armi in dotazione a Latorre e Girone»

Il quotidiano romano conclude:

«Furono, dunque, altri due soldati a sparare, un particolare importante, di cui vi è traccia sin dal maggio del 2012 nel rapporto sommario redatto da un ammiraglio della Marina Militare».

In verità, secondo fonti più neutre, si dice semplicemente che la perizia balistica ha dato risultati compatibili con le armi dei sei marines italiani presenti a bordo della nave.

Questa, comunque, dovrebbe essere una settimana decisiva per Latorre e Girone.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO