Hawaii, via libera alle nozze gay. Obama: “oggi ancora più orgoglioso”

Il Senato delle Hawaii ha approvato la legge che rende possibili i matrimoni tra persone dello stesso sesso nell'arcipelago. Oggi la firma del Governatore.

Da oggi le Hawaii saranno il quindicesimo stato degli Stati Uniti d’America a legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Ieri il Senato delle Hawaii ha approvato definitivamente la legge con 19 voti a favore, 4 contrari e 2 assenti.

L’ultimo tassello verrà messo nel corso della giornata odierna, quando il governatore Neil Abercrombie firmerà la legge, permettendo così anche alle coppia gay di unirsi in matrimonio con gli stessi diritti e doveri della coppie eterosessuali:

Non vedo l'ora di firmare questo importante provvedimento, che garantisce l'uguaglianza dei matrimoni e riconosce pienamente e protegge le libertà religiose.

Il commento del presidente degli Stati Uniti Barack Obama, nato proprio nelle Hawaii, ad Honolulu, non si è fatto attendere:

Sono sempre stato orgoglioso di essere nato nelle Hawaii e questo voto mi rende ancora più orgoglioso. Io e Michelle vogliamo estendere i nostri migliori auguri a tutte le famiglie delle Hawaii, cui ora sarà data sicurezza e rispetto che meritano.

Le prime cerimonie si svolgeranno a partire dal 2 dicembre. A unirsi in matrimonio non saranno soltanto i residenti dell’arcipelago, ma anche i visitatori e turisti, vero e proprio fulcro dell’economia dello Stato. Si stima che questa legge aumenterà i proventi dal turismo di 217 milioni di dollari nel corso dei prossimi 3 anni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO