No Sat Day: cortei e rallentamenti sull'Aurelia

Gli abitanti del grossetano dicono no al progetto di raddoppiamento dell'autostrada tra Civitavecchia e Grosseto. Deputato Sel: "Una stangata che i pendolari potrebbero pagare anche mille euro l'anno".

Per il No Sat Day

Cortei e traffico rallentato sulla Vecchia Aurelia, tra Civitavecchia e Grosseto. Da questa mattina, infatti, i manifestanti sono scesi in strada per la manifestazione "No Sat Day", partendo da Follonica. In particolare, si chiede che non inizino i lavori per il corridoio tirrenico, proposto da Società autostrada tirrenica, che prevede il raddoppiamento dell'autostrada tra Civitavecchia a Grosseto.

Il primo corteo di auto, diretto a Grosseto, ha attraversato la Vecchia Aurelia, creando disagi al traffico. Nel pomeriggio, altre due carovane si sono dirette a Orbetello. Una parte, da Grosseto, percorre l'Aurelia; l'altra si è messa in movimento da Capalbio. La deputata grossetana Marisa Nicchi, di Sel, così commenta: "Si tratta di un furto di proporzioni storiche, una stangata per i pendolari e uno sconvolgimento per i paesini del grossetano, che diventeranno i nuovi spartitraffico della zona".

Al corteo hanno partecipato anche i parlamentari Alessia Petraglia e Massimo Cervellini (Sel) e Alessandro Di Battista (Movimento 5 Stelle). Numerose le bandiere e gli striscioni portati dai cittadini della zona per esprimere dissenso verso il progetto Sat. Ancora Nicchi: "La futura autostrada è un furto storico di una strada che è pubblica sempre. La nuova arteria stradale comporterà enormi sacrifici economici da parte di quei pendolari che quotidianamente utilizzano l'Aurelia per andare al lavoro, nell'area intorno a Grosseto".

La deputata fa le cifre: "La stangata potrebbe venire a costare anche mille euro l'anno per i pendolari. Si devono considerare le ricadute in termini di traffico, ingorghi e inquinamento nei paesini del grossetano, che potrebbero diventare i nuovi spartitraffico degli automobilisti della zona. Rischiano di essere sconvolti dal traffico visto che, eccetto l'autostrada, non ci saranno strade alternative per attraversare la zona".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO