Maltempo in Sardegna: tutti i comuni colpiti

Innumerevoli i danni a cose e persone, la più colpita è la provincia di Olbia.

Maltempo Sardegna - Novembre 2013 | Alluvione

Tutta la Sardegna è sotto choc per il maltempo che l’ha colpita e che sta causando innumerevoli danni a strade, ponti e casa, ma soprattutto alle persone. Il bilancio delle vittime, purtroppo, sale di ora in ora (qui la diretta con tutte le news dall’isola).

Tra le zone più colpite ci sono tutta la provincia di Olbia dove ci sono decine di sfollati, ma anche comuni dell’Oristanese, tra cui Solarussa, del Nuorese e del Sassarese dove si sono dovuti fermare i treni. Il ciclone Cleopatra non ha risparmiato neppure il capoluogo Cagliari e in particolare Vellermosa, Escalaplano e Siliqua dove sono stati evacuati dei casolari di campagna.
In Ogliastra è stata fermata la circolazione delle auto così come nel Nuorese, in particolare alle porte di Oliena. Problemi di circolazione anche nel Medio Campidano, in particolare in uno dei due capoluoghi, Villacidro.

Tra i comuni in cui la grave situazione ha causato delle vittime ci sono Uras, in provincia di Oristano, dove un’anziana è annegata in una casa allagata, Monte Pino, dove è crollato un ponte causando la morte di un poliziotto e di altre tre persone (marito, moglie e suocera in un furgone), Arzachena, in Gallura, dove è morta un’intera famiglia brasiliana di quattro persone, annegate in uno scantinato, Torpè in provincia di Nuoro, dove sono stati recuperati tre corpi nella notte e dove c’è un black out elettrico totale e centinaia di sfollati, ma anche a Oliena, nella stessa provincia, la situazione è preoccupante.
In provincia di Olbia-Tempio, particolarmente colpito il comune di Telti.

Ovviamente in tutte le zone colpite dall’alluvione le scuole resteranno chiuse e la Protezione civile raccomanda di restare in casa, purché si tratti di abitazioni sicure. I black out elettrici sono totali in alcuni comuni, mentre in altri la corrente va e viene a intermittenza. Numerose le difficoltà e i ritardi nei collegamenti aerei e marittimi e la circolazione di treni, auto e mezzi pubblici, ma chiaramente è meglio non mettersi in macchina, perché le strade sono allegate e pericolosissime.

Nei commenti a questo post potete segnalarci altri comuni colpiti dall'alluvione.

Ecco le immagini dell'alluvione postate su Twitter

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO