Le prime pagine di oggi, giovedì 21 novembre 2013

Il caso Cancellieri e l'alluvione in Sardegna in primo piano sui quotidiani

Le prime pagine di oggi, giovedì 21 novembre 2013
Nonostante gli scontri causati dai No-Tav a Roma, e l'aggravarsi del bilancio dell'alluvione in Sardegna, è sempre il caso Cancellieri a occupare le prime pagine dei quotidiani del 21 novembre. La Repubblica si concentra sui nuovi sviluppi del caso con le dichiarazioni di Salvatore Ligresti, e titola "Ligresti, nuove ombre su Cancellieri", relegando all'occhiello la fiducia ricevuta alla Camera dal ministro. La Stampa invece titola "Cancellieri, fiducia tra i veleni". Su entrambi i quotidiani, ampio risalto comunque agli scontri a Roma e alla situazione del maltempo in Sardegna.

Scelta diversa per il Corriere della Sera, che dedica il titolo principale, a centro pagina, agli scontri nella Capitale, "Roma l'assedio dei No Tav", mentre una grande foto in apertura è dedicata ai funerali delle vittime in Sardegna, con un articolo intitolato "Così il federalismo sta danneggiando prevenzione e soccorsi". Il caso Cancellieri è invece di spalla, sopra l'editoriale di Polito su "Gli standard della moralità".

Caso Cancellieri assoluto protagonista della prima pagina di Libero, con il titolo a caratteri cubitali "Graziata", sottolineando come Napolitano abbia salvato il Guardasigilli ma non Berlusconi. Il Giornale invece dedica l'apertura alla legge di stabilità con il titolo a effetto "Letta ci ordina di prestargli soldi", mentre la lettura che viene data della fiducia alla Cancellieri è che si tratti della prima sconfitta di Renzi.

Sui giornali di area opposta, Il Manifesto sceglie di aprire con una denuncia molto forte sugli abusi edilizi che hanno causato la tragedia in Sardegna, con il titolo "Cementicidio". L'Unità resta invece sul caso Cancellieri con un titolo molto critico, "Cancellieri resta, il dubbio anche".

Le prime pagine di oggi, giovedì 21 novembre 2013

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO