Le prime pagine di oggi, lunedì 25 novembre 2013

La rassegna stampa dei principali giornali italiani in edicola stamattina.

Prime pagine giornali lunedì 25 novembre 2013

Il no alla grazia a Berlusconi da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, l'intesa tra i "grandi" Paesi dell'Occidente e l'Iran sul nucleare, la Convenzione Nazionale del Pd in vista delle primarie dell'8 dicembre sono le principali notizie che troviamo sulle prime pagine dei più importanti quotidiani nazionali questa mattina 25 novembre 2013.

Il Corriere della Sera dedica il titolo principale a centro pagina alle parole di Giorgio Napolitano che ha reagito con una nota ufficiale al discorso di sabato scorso di Silvio Berlusconi. Il quotidiano di RCS mette in rilievo anche l'accordo di Ginevra con l'Iran sul nucleare e pubblica un'inchiesta di Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella sull'emergenza Sud. C'è anche un pezzo di Serena Dandini sulla giornata contro la violenza sulle donne che si celebra oggi e una notizia su una cometa che potrebbe essere visibile proprio nei giorni delle festività natalizie.

Anche la Repubblica apre con lo "schiaffo" del Quirinale a Berlusconi e dedica la fotonotizia all'accordo con l'Iran, poi l'allarme "shock" della polizia sulla sicurezza a rischio, editoriali sulle primarie Pd, un approfondimento sulla Terra dei fuochi, una "lettera agli uomini che odiano le donne" di Cristina Comencini" e una notizia sulla scuola con il liceo che potrebbe durare quattro anni.

La Stampa dedica il titolo principale all'accordo con l'Iran a centro pagina, mentre nella parte superiore si parla del no di Napolitano alla grazia a Berlusconi, poi una notizia sulla Svizzera dove non è passato il taglio dei maxi-stipendi e infine la Juventus che è tornata momentaneamente capolista.

il Giornale dà una sua interpretazione delle notizie e allora ecco che "Napolitano ricatta" e "il golpe è servito", mentre per quanto riguarda l'accordo con l'Iran "il mondo cala le braghe".
Su l'Unità troviamo l'apertura dedicata allo stop di Napolitano a Berlusconi, ma lo spazio più ampio è riservato al Pd che "ricomincia da tre", ossia da Renzi, Civati e Cuperlo, i candidati alla segreteria che sono ritratti nella foto più grande della pagina.
Su Il Fatto Quotidiano, oltre alle notizie su Napolitano e l'Iran, troviamo in prima pagina anche un approfondimento su "Natura & Arte: l'oro gettato" con riferimento ai posti di lavoro che potrebbero essere creati se ci si occupasse di più dell'ambiente.

Oltre a Napolitano che "boccia la grazia" e all'accordo sul nucleare, Il Messaggero, quotidiano di Roma, riporta in prima pagina anche la notizia della rissa che c'è stata in Consiglio comunale nella capitale.
L'altro quotidiano di Roma, Il Tempo, apre con una grande foto di Napolitano e il suo "no" a Berlusconi, poi notizie sul calcio e sulla prima di Riccardo Muti all'Opera che è stata bloccata da uno sciopero, più gli editoriali sui principali temi della giornata sia a livello nazionale (Berlusconi, Alfano) sia a livello locale (Marchini che scende in campo contro Marino).

Il Mattino di Napoli, invece, apre con le parole di Casini che dice di "evitare la decadenza", poi spazio alle primarie Pd, alla neve sul Vesuvio, l'accordo con l'Iran nel taglio basso accanto alle notizie sulla squadra di calcio della città partenopea.
Il Secolo XIX di Genova dedica spazio a Napolitano, ma anche all'accordo siglato sabato scorso tra le istituzioni locali e l'azienda di trasporto pubblico Atm e poi un focus sulla legge di stabilità.

Per quanto riguarda i quotidiani sportivi, tutto lo spazio in prima pagina è dedicato al calcio. Sulla Gazzetta dello Sport in due civette a fondo pagina si trovano accenni alla Formula 1 con i record di Vettel e al basket.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO