Gran Bretagna: gang giovanili, abusi sessuali su bambine come in guerra

L'allarme è lanciato da Children's Commissioner, ente che tutela i minori nel Regno Unito. Su 500 minorenni interrogati, metà ha detto di conoscere esempi di ragazze che si sono prostituite in cambio di protezione.

Fenomeno in crescita

Gli abusi sessuali compiuti dalle temutissime gang giovanili inglesi sono paragonabili "ai tipi di abusi inflitti nelle zone di guerra". A lanciare l'allarme è un rapporto di Children's Commissioner", ente che tutela i minori in Gran Bretagna. A descrivere cosa sta accadendo in Inghilterra è una delle autrici dello studio, Jenny Pearce, dell'università di Bedforshire.

E' stato condotto un sondaggio tra 500 persone di età compresa tra 13 e 28 anni. La metà ha detto di conoscere esempi di ragazze che si prostituivano in cambio di protezione, il 41 per cento è venuto a conoscenza di stupri, il 34 per cento di violenze sessuali di gruppo. Sempre secondo il rapporto, si contano 2.400 giovani vittime di abusi sessuali e 16.500 sono a rischio.

Quasi tutte le violenze si consumano all'interno delle bande di teenager che rappresentano una piaga del Regno Unito. Le ragazze vengono molto spesso obbligate a fare sesso e gli abusi arrivano a riguardare bambine di appena undici anni. Lo studio arriva praticamente in concomitanza con la giornata mondiale contro il femminicidio, che è stata celebrata il 25 novembre.

Secondo un altro rapporto, dell'organizzazione non governativa End Child Prostitution Pornography and Trafficking (Ecpat), che difende i diritti dei bambini dalla prostituzione, dal turismo sessuale e da tutte le altre forme di sfruttamento sessuale, nel Regno Unito il numero di vittime della tratta di persone è aumentato di oltre il 50 per cento rispetto all'anno passato. La Polizia ha dichiarato che 371 bambini sono stati sfruttati come schiavi sessuali. La maggior parte arriva da Vietnam, Nigeria, Romania, Cina e Bangladesh.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO