Maltempo in Italia: due annegamenti a Pescara e nel cosentino, situazione critica nel sud Italia

Allagamenti pure in Calabria, mentre in provincia di Bari un autobus sbanda sul ponte e resta sospeso nel vuoto. Un ferito in provincia di Napoli per il forte vento.

Nel Sud Italia

19:15 Anche la Basilicata è in ginocchio a causa del maltempo. Si segnalano numerosi allagamenti nella zona jonica della regione forti disagi in tutto il territorio. Nel Materano una decina di famiglie residenti lungo il Basento sono state costrette all’evacuazione: alcuni abitanti dei comuni di Pisticci e Policoro hanno abbandonato le loro abitazioni.

La circolazione resta difficile anche a Scanzano e a Montalbano Jonico. I treni sono sospesi e il sindaco di Matera, Salvatore Adduce, raccomanda alla cittadinanza di non utilizzare l’auto se non per “urgentissime necessità”.

aggiornamento 19:08 Un uomo di 30 anni è morto e un’altra persona di 53 anni è rimasta ferita da un’onda di piena, sulle rive del fiume Crati, nei pressi di Rossano. I due uomini stavano pescando e sono stati soccorsi da una motovedetta della Guardia di Finanza e dalla Capitaneria di Porto.

Intanto a Cosenza si sta verificando una riduzione della fornitura dell’acqua, dovuta a un blocco dell’impianto di sollevamento Nascejume dell’Acquedotto Abatemarco. Il blocco è stato causato dalla mancanza d’energia dovuta al maltempo.

aggiornamento 12:08 Si chiamava Anna Maria Mancini la donna originaria di Santa Teresa di Spoltore che è stata trovata morta questa mattina nel sottopassaggio allagatosi questa notte a causa delle forti piogge. La donna, 57enne, aveva chiamato il marito alle 5e30 di questa mattina chiedendo aiuto e riferendo di stare annegando, ma nessuno è stati in grado di portarle soccorso in tempo. Il cadavere è stato trovato dai vigili del fuoco. Sommozzatori e polizia stanno cercando l’auto in uno dei sottopassaggi.

Il villaggio Alcyone, area residenziale a sud di Pescara è stato evacuato per il rischio di esondazione del Fosso Vallelunga che sta per tracimare. Sono circa 1500 le persone che hanno dovuto abbandonare le loro abitazioni.

aggiornamento 10:35 Come nelle previsioni, il maltempo è arrivato al Sud Italia provocando danni e, purtroppo, facendo anche feriti. Non solo il treno deragliato in Puglia, ma situazione molto difficile anche in altre regioni. A Pescara Sud e nel quartiere di Villaggio Alcyone, si stanno evacuando 1.500 persone. Hanno suonato le campane della chiesa parrocchiale per avvertire la popolazione della violenta mareggiata.

Allarme anche per il fiume Pescara che potrebbe esondare da un momento all'altro. Dall'Abruzzo alla Campania. A Napoli e provincia, infatti, imperversa il forte vento. Secondo quanto confermato dai vigili del fuoco e dalla polizia stradale, una persona è rimasta leggermente ferita alla testa, nel quartiere di Scampia, lungo viale della Resistenza, da un pezzo di cornicione caduto.

Se sulla terraferma le criticità sono tante, pure sul mare la situazione non è delle migliori. A 70 miglia a sudest di Crotone, in Calabria, un barcone con un centinaio di migranti è alla deriva a causa del mare grosso. Le condizioni degli immigrati sarebbero soddisfacenti, a bordo ci sono anche donne e bambini. Sono partiti i soccorsi, ma le condizioni meteo non aiutano.

Spostiamoci in Basilicata, dove Matera è stata invasa dall'acqua. Allagamenti si registrano a Taranto e sul lungomare di Conigliano Calabro. Schiavonea, sempre in provincia di Cosenza, è stata letteralmente travolta dal ciclone. A Polignano a Mare, in provincia di Bari, un autobus con a bordo numerosi passeggeri, ha perso il controllo del mezzo mentre attraversava il ponte di Lama Monachile, sfondando le barriere laterali. La parte finale del pullman è rimasta sospesa nel vuoto. Fortunatamente, per i passeggeri un grande spavento, ma nessun ferito.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO