Follia a Roma: ragazzi gettano un marocchino 42enne in un cassonetto e gli danno fuoco

In via di Casal de' Pazzi un gruppo di ragazzi ha compiuto il terribile gesto. I vigili del fuoco hanno portato la vittima all'ospedale Sandro Pertini.

In via di Casal de' Pazzi a Roma un gruppo di ragazzi ha messo in atto un gesto veramente da folli e ha gettato un uomo di 42 anni, di cittadinanza marocchina, in un cassonetto della spazzatura e poi gli ha dato fuoco.

Il fatto è avvenuto all'altezza del civico 20 della strada nella periferia della Capitale e anche se a una prima lettura avrebbe tutta l'aria di essere un'aggressione a sfondo razzista, gli inquirenti hanno per ora escluso questa pista. La vittima è stata soccorsa dai vigili del fuoco che, dopo aver spento le fiamme, lo hanno trasportato d'urgenza all'ospedale Sandro Pertini dove all'uomo sono state riscontrate ustioni alle gambe.

Sulla terribile vicenda stanno indagando i carabinieri di Montesacro e dalle prime informazioni che la stessa vittima ha riferito, pare che gli aggressori fossero in cinque, poi andati via a bordo di un'automobile dopo aver appiccato il fuoco. L'immigrato, però, a quanto pare era ubriaco e aveva con sé degli accendini.

Alcuni passanti hanno visto che il cassonetto bruciava e hanno chiamato il 118.

(In aggiornamento)

Foto © Google Maps

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO