Afghanistan: torna Karzai, kamikaze si fa esplodere vicino all'aeroporto

Colpito un convoglio Nato, ma non ci sarebbero morti o feriti. Rivendicazione dei talebani.

Kamikaze si fa esplodere nei pressi dello scalo

Attentato kamikaze vicino all'aeroporto di Kabul, in Afghanistan. Così i talebani hanno deciso di accogliere il presidente Hamid Karzai, che oggi torna dal suo viaggio in Sudafrica. L'esplosione ha investito un convoglio Nato, con a bordo soldati tedeschi. Secondo un portavoce militare non ci sarebbero né morti né feriti, mentre gli insorti parlano di vittime.

Inizialmente, si era parlato di un'esplosione causata da un razzo su una pista dello scalo della capitale afgana. Il portavoce del ministero dell'Interno, Siddiq Siddiqi, ha però smentito questa ipotesi, spiegando che la deflagrazione ha interessato un'area a nord dell'aeroporto, vicino all'hotel Kabura, nel 15esimo distretto della città. L'autobomba è esplosa all'esterno della base militare della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf).

Ministero dell'Interno e portavoce militare, il tenente colonnello Latondra Kinley, hanno detto che il kamikaze si è lanciato sulla colonna in marcia, azionando la carica esplosiva troppo presto, non riuscendo quindi a raggiungere il convoglio. Violentissima, comunque, l'esplosione che è stata sentita in tutta la capitale dell'Afghanistan. Come detto, successivamente è arrivata la rivendicazione talebana.

Secondo il portavoce degli studenti del Corano, Zabihullah Mujahid, "i soldati tedeschi sarebbero morti o feriti". Ma su questa notizia, non è arrivata alcuna conferma. Né dalle fonti ufficiali, Né dalle fonti ospedaliere della zona.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO