Brescia, dà fuoco alla banca dopo un prestito negato: arrestato

Il direttore e i dipendenti della filiale si sono dati alla fuga e hanno lanciato l’allarme, facendo intervenire subito i vigili del fuoco.


Sapeva già che il prestito che aveva chiesto gli sarebbe stato negato, così stamattina un 69enne originario di Caserta si è recato nella filiale di Veneto Banca Holding di via Gambara a Brescia nascondendo una piccola tanica di benzina sotto al giaccone.

Quando, intorno alle 10 di oggi, il direttore della banca ha confermato i suoi timori dicendogli che quel prestito gli era stato negato, l’anziano è entrato in azione: ha cosparso l’ufficio con la benzina e ha appiccato il fuoco.

Per fortuna tutto si è concluso senza gravi conseguenze. Il direttore e i dipendenti della filiale si sono dati alla fuga e hanno lanciato l’allarme, facendo intervenire subito i vigili del fuoco per spegnere le fiamme. Nessuno, scrivono i quotidiani locali, è stato ferito o intossicato.

Il 69enne, invece, è stato arrestato e condotto in ospedale per gli accertamenti del caso.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO