Roma, alla Sapienza studenti lanciano bombe carta contro la Conferenza Green Economy

Alla Conferenza, iniziata ieri, oggi sono attese le principali cariche dello Stato.

Da ieri presso l'Aula Magna dell'Università La Sapienza di Roma è in corso la Conferenza Nazionale sulla Green Economy, ma oggi erano attesi presso l'ateneo della capitale le cariche più importanti dello Stato. Il premier Enrico Letta e il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, tuttavia, non si sono presentati, ma hanno inviato dei messaggi, mentre i ministri dell'Economia Fabrizio Saccomanni, della Salute Beatrice Lorenzin, del Lavoro e delle Politiche Sociali Enrico Giovannini e, ovviamente Andrea Orlando, che con il suo dicastero dell'Ambiente ha organizzato l'evento, sono presenti nell'Aula dell'edificio che è stato assediato dagli studenti che protestano.

Gli universitari hanno sfondato le transenne che li separavano dall'Aula Magna e hanno lanciato delle bombe carta. La polizia sta cercando di tenere la situazione sotto controllo, ma non è affatto facile. Gli studenti hanno raccontato che durante la loro manifestazione ci sono state cariche da parte degli agenti e due studenti sono stati fermati. Il corteo è stato bloccato mentre i ragazzi gridano:

"Bella scena la celere che carica gli studenti all'università. Non ce ne andiamo finché non ci restituite i nostri compagni"

Uno degli striscioni esposti dagli studenti recita: "La nostra università non è una passerella per chi semina austerità! Napolitano e Letta non siete i benvenuti". Forse è anche per questo motivo che il Premier e il Capo dello Stato non si sono presentati di persona e neanche la Presidente della Camera Laura Boldrini si è palesata e probabilmente non si farà vedere neanche il Presidente del Senato Pietro Grasso.
I ragazzi hanno anche provato ad assediare il rettorato con lancio di petardi e di uova contro l'ingresso laterale.

Foto da Twitter

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO