Eutanasia per i minori: il Senato del Belgio approva

Cinquanta i voti favorevoli e solo 17 quelli contrari. Preoccupati i medici belgi e il Vaticano.

Il voto in Senato

Il Senato del Belgio ha approvato una legge che permette l'eutanasia anche sui minori, malati terminali. Cinquanta i voti favorevoli, 17 quelli contrari. A fine novembre, c'era stato il sì da parte della commissione Giustizia e affari sociali del Senato di Bruxelles. Manca solo l'approvazione della Camera bassa, poi il provvedimento tornerà un'ultima volta al Senato prima di diventare legge.

Già bollata come "nuova barbarie" da chi si oppone, Vaticano compreso, l'eutanasia per i minori è la legge più liberale mai approvata al mondo; i politici, infatti, si sono rifiutati di mettere un limite all'età. Anche un bambino di cinque anni potrà farsi uccidere se prova una sofferenza fisica insopportabile, se è malato terminale e se i suoi parenti sono d'accordo. A quel punto, sarà sufficiente il parere di uno psichiatra per l'esecuzione.

Un gruppo di medici belgi, su euthanasiaestop.be, scrivono: "E' un testo pericoloso per la sicurezza dei nostri bambini gravemente malati. E' stato votato senza soppesare le conseguenze. Il valore della vita di un bambino ora ha un prezzo stabilito dagli adulti, che non mancheranno di influenzarli. I bambini malati non pensano spontaneamente all'eutanasia, quindi non c'era bisogno di approvare questa legge, ma di accompagnare i loro genitori".

Per poi aggiungere: "Abbiamo ragione di essere profondamente rattristati ed estremamente inquietati dall'evoluzione della legge sull'eutanasia in Belgio. I cittadini belgi sembrano volersi incoraggiare a chiedere e ottenere un medicinale che mette termine alla loro vita e non si valorizza invece la vera compassione per i malati e i più deboli. Una nuova forma di barbarie è in cammino a tutta velocità".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO