Prime pagine di oggi, domenica 15 dicembre

Le prime pagine dei quotidiani italiani di domenica 15 dicembre 2013

La Repubblica apre con la sfida di Matteo Renzi che quest’oggi verrà “incoronato” all’assemblea nazionale del Pd di cui è diventato segretario una settimana fa: il titolo è Soldi ai partiti, Renzi sfida Grillo. Come viene chiarito nel sommario: "Rinuncio subito al finanziamento se lui approva la riforma elettorale". Il Corriere della Sera si concentra su di un altro aspetto: Renzi: da oggi detto l’agenda del governo. Va abolita la Bossi-Fini.

Prime pagine domenica 15 dicembre

Il Giornale apre in prima pagina con Processo Mediaset. La verità nascosta. Secondo il quotidiano diretto da Alessandro Sallusti “il giudice che ha condannato Berlusconi è amico di un mafioso” e Il Cavaliere sarebbe stato “dichiarato colpevole da una sentenza corrotta”. Libero apre con Tassate le mense dei poveri e rincara la dose nel sommario: La legge di stabilità le equipara ai ristoranti. Smascherata l’ennesima balla del premier: aveva promesso in tv l’assunzione di 500 giovani laureati. La verità? Sono contratti di un anno a 416 euro lordi al mese… E a centro pagina c’è il deputato pentastellato che schiaccia un pisolino su un divano della Camera: Buonanotte grillino ma hai sbagliato Camera.

Aperture molto simili su Messaggero e Il Mattino che concentrano la loro attenzione sull’aumento delle buste paga grazie al cuneo fiscale che verrà coperto da spending review e lotta all’evasione.

Naturalmente in prima pagina finiscono anche i forconi, mentre La Stampa dedica quasi l’intera prima pagina all’intervista a Papa Francesco: “Mai avere paura della tenerezza”. Minimalista al massimo la prima pagina de La Padania con un Maroni sorridente accanto al neosegretario Matteo Salvini: Banzai!

Il Corriere dello Sport punta su Attacco alla Juve, mentre Tuttosport titola Testa bassa e pedalare, con una Juventus che prepara la rivincita dopo la disfatta di Istanbul.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO