Umbria: terremoto 22 dicembre 2013, scossa sentita anche nelle Marche

La zona più vicina all'epicentro è stata la provincia di Gubbio, ma pure nel centro storico di Perugia la gente ha sentito distintamente la scossa.

Sentito anche nelle Marche

Una forte scossa di terremoto, di magnitudo 4.0, è stata avvertita poco dopo le 11 nel centro storico di Perugia e alla periferia nord della città. Così come a Gubbio, dove la gente è scesa in strada spaventata. Qui, per l'esattezza, il sisma è stato avvertito alle 11.06: si tratta della scossa più forte dello sciame che va avanti dall'agosto scorso.

Nella notte tra sabato e domenica c'era stato un altro terremoto, sempre nell'Eugubino. E alle 11.10 di questa mattina, dunque quattro minuti dopo il terremoto di magnitudo 4.0, la terra ha tremato ancora per alcuni secondi: in questo caso, la magnitudo è stata di 2.9 gradi Richter, con epicentro a 8.8 chilometri di profondità. A Perugia, i vigili del fuoco hanno ricevuto numerose chiamate, ma senza segnalazioni di danni.

La scossa di questa mattina è stata sentita distintamente anche nelle Marche, in particolare nel Pesarese e nella zona di Fabriano, in provincia di Ancona, a Sassoferrato. L'epicentro è stato comunque identificato nel bacino di Gubbio e tutta la provincia ha tremato, fino ai comuni limitrofi del Perugino e a Corciano. Nella notte, come detto, il sisma aveva avuto invece magnitudo di 3.6 (registrata alle 2.37).

Dalle 20.35 di ieri sera si sono registrate ben 7 scosse sopra i 2 punti (l'ultima appunto alle 11.06). Quella che si sta chiudendo e' stata decisamente la settimana più "movimentata" dall'inizio dello sciame a fine agosto, settimana nella quale il picco di scosse sismiche - fino a quello odierno - e' stato quello di martedì mattina, alle 11.58 con la scossa del 3.9 con epicentro nella zona ovest della pianura eugubina, nella zona di Monteleto - Casamorcia.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO