È morto Nicola, il padre di Alberto Stasi

Per anni ha difeso il figlio, accusato dell'omicidio di Chiara Poggi, dall'assalto dei giornalisti.

Dopo che la Cassazione aveva annullato le sentenze di primo e secondo grado che avevano assolto Alberto Stasi dall'accusa dell'omicidio della sua fidanzata Chiara Poggi, suo padre Nicola aveva detto "Avremo altri anni massacranti" pensando a che cosa avrebbe dovuto vivere di nuovo suo figlio e di conseguenza tutta la sua famiglia. Nicola Stasi, però, non vedrà come andrà a finire la vicenda legata all'omicidio di Garlasco avvenuto il 13 agosto del 2017.

Il padre del principale indiziato per l'uccisione della 26enne Chiara è infatti deceduto ieri sera, giorno di Natale, dopo un ricovero iniziato all'inizio del mese di dicembre presso il reparto di Ematologia del Policlinico San Matteo di Pavia.

Nicola Stasi aveva detto che non avrebbe augurato mai a nessuno di passare quello che ha passato suo figlio, oggi trentenne, a causa delle accuse di omicidio, anche da parte dei famigliari di Chiara che, seppur in maniera non troppo plateale, hanno sempre dimostrato il sospetto che quel giorno di agosto sia stato proprio lui a togliere la vita alla loro figlia.

Nicola Stasi aveva sempre cercato di proteggere Alberto dai continui assalti dei media che ovviamente insistevano per avere dichiarazioni da lui e gli è stato vicino in tutti i passaggi di questa intricata vicenda giudiziaria che dopo oltre sei anni non è ancora arrivata a una soluzione e vedrà ancora una volta Stasi davanti ai giudici, quelli della Corte d'Assise d'appello per il processo d'appello bis.

Dopo la seconda assoluzione di suo figlio, Nicola Stasi aveva detto:

"La mia convinzione di padre dell’assoluta innocenza di Alberto non è mai venuta meno"

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO