Le prime pagine di oggi, venerdì 27 dicembre 2013

La rassegna stampa dei principali quotidiani nazionali in edicola questa mattina venerdì 27 dicembre 2013

Si torna in edicola il 27 dicembre, dopo la pausa natalizia (e l'anacronistica chiusura delle redazioni "cartacee" nei giorni di festa): a tenere banco sui quotidiani in edicola questa mattina due temi principali, uno prettamente invernale (il maltempo e le intense nevicate) ed uno più politico (il decreto milleproroghe in discussione oggi a palazzo Chigi).

Il quotidiano torinese LaStampa dedica la sua prima pagina proprio a questi due temi, riservando un ampio approfondimento alle intense nevicate di ieri sull'arco alpino (molti comuni piemontesi sono rimasti isolati dalla neve); i nodi del milleproroghe, in particolare la Tasi e la cosiddetta mini-Imu, tengono banco invece nel dibattito politico, al quale il quotidiano laRepubblica dedica il titolo principale della sua prima pagina post-natalizia.

Il Corriere della Sera, che al milleproroghe dedica persino l'editoriale firmato dal direttore Ferruccio De Bortoli, apre anch'esso con le intense nevicate di ieri; da sottolineare una particolarità "editoriale" che accomuna Corriere e Repubblica in edicola oggi: un bell'articolo dello scrittore veneto Mauro Corona, che prende spunto dal blackout di ieri (in molti comuni dell'arco alpino) per snocciolare romantici ricordi dei tempi che furono.

Il Giornale fondato da Montanelli torna a tambur battente sul governo e sulle misure in serbo da Roma in materia di tasse e bilanci statali: l'editoriale di Alessandro Sallusti è dedicato all'"opposizione espiatoria", una strenua difesa dell'operato parlamentare dei berluscones e dei deputati pentastellati che stride con la linea "classica" tenuta dal quotidiano milanese. Vittorio Feltri firma il suo approfondimento sul maltempo di ieri, un'analisi critica degli italiani "meteo-piagnoni".

Il quotidiano romano IlMessaggero, sempre sul pezzo sui temi caldi della Capitale, torna sul decreto cosiddetto salva-Roma, ospitando anche un editoriale firmato dal giornalista economico Oscar Giannino, critico sulle ultime misure gabellari della giunta comunale romana. Libero dedica una larghissima parte dell'edizione di oggi alla critica del decreto milleproroghe, snocciolando un lungo elenco di spese già previste dal decreto sulle quali si potrebbero aprire lunghe discussioni di fattibilità ed opportunità: "I regali di Letta ai compagni" titola il quotidiano meneghino.

Molto simile, ma più partenopea (come vuole la naturale inclinazione al territorio del quotidiano), all'edizione del Messaggero di oggi c'è il quotidiano Il Mattino, anch'esso ospitante una interessante analisi del dettaglio del decreto milleproroghe, rinforzata dall'editoriale di Giannino.

Il quotidiano l'Unità è, tra gli altri, quello più conciliante con il governo Letta e con il decreto che verrà approvato oggi in Cdm: da segnalare una bella intervista al procuratore Giancarlo Caselli. Il quotidiano comunista il manifesto dedica il suo titolo a Lampedusa ed alla "chiusura" temporanea del centro d'accoglienza, dopo la denuncia dei giorni scorsi e la protesta del deputato PD Chaouki.

Il Fatto Quotidiano in edicola questa mattina torna forte sulle sue posizioni nella sua prima edizione post-natalizia: sia Travaglio che Padellaro bacchettano il governo Letta, alle prese con il milleproroghe, mentre il degrado della Capitale rinforza l'ottimismo critico editoriale del giovane quotidiano.

Le prime pagine di oggi, venerdì 27 dicembre 2013

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO