Antartide: nave russa incagliata tra i ghiacci, a bordo 74 persone

Intrappolata dopo una tormenta, in suo soccorso stanno arrivando tre navi.

Per una nave russa

Una nave russa è incagliata tra i ghiacci in Antartide. A bordo ci sono 74 persone tra scienziati e turisti che, al momento, sono in buona salute. La Mv Akademik Shokalskiy è bloccata dal 24 dicembre, quando una tormenta l'ha fatta incagliare. Si trova a circa 1.500 miglia nautiche, pari a 2.700 chilometri, da Hobart, nella regione australiana della Tasmania.

Tre rompighiaccio si stanno recando alla massima velocità nel luogo dove la nave è ferma. Il "Dragone di neve" cinese sarà il primo ad arrivare. Andrew Hayward-Mahrer, portavoce dell'unità marittima di salvataggio australiana, che coordina le operazioni, ha detto: "Le condizioni meteorologiche sono peggiorate. Il morale a bordo della nave è comunque alto e contiamo di raggiungere l'imbarcazione nella serata di oggi".

La nave ha una crepa sul lato destro. L'unità cinese di salvataggio cercherà di tagliare un percorso attraverso il ghiaccio per liberare il vascello, impegnato in ricerche scientifiche, e permettergli poi di raggiungere la terraferma per le riparazioni. La spedizione ha un valore di 1,5 milioni di dollari e si tiene in onore del centesimo anniversario del viaggio in Antartide di Sir Douglas Mawson, geologo australiano.

L'idea è ripetere il percorso di Sir Douglas, raccogliendo nuovi dati e confrontandoli con quelli che Mawson aveva lasciato. A bordo ci sono anche due giornalisti del quotidiano Guardian. A dare una mano al Dragone cinese ci penseranno il peschereccio francese "L'Astrolabe" e l'australiana "Aurora Australis". La nave russa è comunque ben fornita di cibo. Gli scienziati, pur se intrappolati, stanno proseguendo gli esperimenti, misurando la temperatura e la salinità attraverso le fessure, nel ghiaccio circostante.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO