Maltempo in tutta Italia: arriva la tempesta di fine anno

Il maltempo che colpisce il nord e il sud dell'Italia non darà tregua durante le festività.

Aggiornamento del 29 dicembre 2013, ore 10.43: prosegue l’ondata di maltempo in tutto il Centro-Nord del Paese, con la tempesta di fine anno che si sposterà lentamente verso il Sud, portando freddo, piogge incessanti e in alcuni casi anche nevicate dalle Marche in giù. Ecco cosa scrive IlMeteo.it a proposito della giornata di oggi:

Transita la perturbazione al nordest, Lombardia, regioni Centrali, con moderato maltempo su est Alpi , Orobie, e FriuliVG e neve a 700m, rovesci al Centro e peggiora la sera su Campania e ovest Sicilia e palermitano. Maltempo fino a sera sul FriuliVG con neve in calo 600m. Peggiora su Campania e Molise nella notte, va meglio altrove, nebbie su ovest Valpadana dalla notte.

E mentre il maltempo abbandona lentamente le regioni più a Nord-Est, si comincia a fare i conti con le conseguenze. A Genova, dopo le incessanti piogge dei giorni scorsi, questa notte sono stati evacuati due condomini, per un totale di 24 famiglie, a causa del cedimento delle fondamenta. Le famiglia, mentre i vigili del fuoco stanno valutando la gravità della situazione, sono ospitate in alloggi messi a disposizione da familiari, amici e dal Comune.

Maltempo in tutta Italia: neve al nord, pioggia al sud

Dopo la tempesta di Natale e il maltempo arrivato nella casa dei vip a Cortina si comincia a fare i conti con quella che potrebbe essere soprannominata la tempesta di fine anno. Insomma, il meteo non dà tregua sul finire di questo 2013 e una nuova perturbazione (dopo un solo giorno di tregua) sta per abbattersi sull'Italia, maltempo che imperverserà da nord a sud. Scrive 3BMeteo:

Fenomeni più abbondanti attesi in Liguria, alto Piemonte, alta Lombardia, molto meno invece sui settori a sud del Po, con precipitazioni scarse se non assenti tra Polesine e Romagna. Torna la neve sulle Alpi mediamente oltre 800-1100m, ma a tratti fin verso i 300-500m entro la notte tra Valle d'Aosta e alto Piemonte, 500-700m tra Alpi Retiche, Valtellina, Alto Adige, Dolomiti. Il peggioramento si estenderà anche a Toscana, Sardegna, e alto Lazio entro la notte con prime piogge.

Il nord sarà colpito già nelle prossime ore, domenica il fronte evolverà verso Levante, con piogge soprattutto su Nordest, Toscana, Umbria, Lazio residue sulla Sardegna; mentre inizierà a migliorare al Nordovest con schiarite a partire dalle Alpi occidentali e dal Ponente Ligure. Domenica arriveranno le prime nevicate anche sulle Alpi anche all'altitudine abbastanza bassa di 700 metri. Sempre domenica ci sono invece da attendersi peggioramenti su medio Adriatico e Campania.

Ma le condizioni meteo diventeranno rigide anche al centro e al sud nei prossimi giorni: le piogge del centro-nord si sposteranno a partire da lunedì anche al sud e sulle regioni adriatiche. Il tutto sarà seguito da un brusco calo delle temperature. Nelle giornate di domenica e lunedì c'è quindi da attendersi piogge e rovesci sulle regioni tirreniche, adriatiche e ioniche.

Il 31 dicembre non darà tregua, ma solo nel mezzogiorno d'Italia e soprattutto sulle regioni ioniche e la Sicilia. Nel resto della penisola dovrebbe essere soleggiato. Ma non c'è da festeggiare, visto che a partire dal primo gennaio si ricomincia con pioggia e neve per tutta la prima settimana del 2014.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO