Praga, ambasciatore dell’Anp morto per un’esplosione

Jamal Al Jamal, diplomatico dell’Autorità palestinese è morto in seguito a un’esplosione avvenuta nella sua abitazione di Praga

Jamal Al Jamal, ambasciatore dell’Autorità Palestinese a Praga, è morto in seguito a un’esplosione avvenuta durante l’apertura della propria cassaforte. Secondo fonti vicine all’inchiesta citate dal sito Novinky.cz, il diplomatico avrebbe maneggiato incautamente pericolose sostanze esplosive.

Le fonti palestinesi provenienti da Ramallah hanno riferito che l’esplosione nella quale ha perso la vita il 56enne diplomatico palestinese sarebbe stata provocata dall’apertura di una vecchia valigia.

La moglie 52enne dell’ambasciatore dell’Anp è sotto shock ed è stata portata in un ospedale a causa delle inalazioni di fumo conseguenti alla detonazione. La famiglia del diplomatico si era trasferita da poco tempo nella nuova residenza su due piani situata nel nord di Praga.

Andrea Zoulova, portavoce della polizia praghese, ha confermato l’esplosione, senza fornire altri dettagli sulla vicenda, sulla quale è stata avviata un’indagine.

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO