Afghanistan: spari contro elicottero italiano, nessun ferito

Il velivolo aveva appena supportato militari afgani in un'operazione e stava rientrando alla base.

Nessun ferito

Un elicottero Ch47 Chinook della task force Fenice italiana è stato oggetto di colpi di arma da fuoco mentre era nella fase di atterraggio. E' accaduto 30 chilometri a sud di Shindand, in Afghanistan, in un'operazione a supporto delle forze di sicurezza locali. Non sono stati registrati feriti tra i militari. Il Ch47 ha risposto al fuoco nemico.

Poi, si è allontanato dalla zona raggiungendo la vicina base aerea di Shindand. A bordo del velivolo italiano c'erano numerosi militari afgani "che dovevano raggiungere una località impervia". Fanno sapere dal comando del nostro Paese che "l'elicottero ha subito lievi danni e nessun militare italiano è rimasto ferito nel tentativo di attacco".

L'episodio è avvenuto alle 10.30 locali, quando in Italia erano le 7 di mattina. Poche ore prima, c'era stato un attacco suicida ai danni di una base americana da parte dei talebani. L'attentato è avvenuto nel distretto di Ghanikel, nella provincia orientale di Nagarhar. Il bilancio è stato di sette morti, tra cui sei appartenenti al commando e un militare della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza.

La notizia è stata diffusa da fonti afghane e successivamente confermata dalla stessa Isaf. A sferrare l'attacco suicida è stata una sola persona, supportata però da cinque complici che hanno cominciato a sparare dopo l'esplosione. Secondo i talebani, questi ultimi sarebbero anche riusciti a entrare nella base, sferrando un duro colpo ai soldati presenti nel compound.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO