New York: fiamme in grattacielo, un morto e sette feriti

La vittima aveva 27 anni: è rimasto intrappolato nella tromba delle scale.

A Manhattan

Un incendio in un grattacielo di New York ha provocato la morte di una persona e il ferimento di altre sette. L'episodio è avvenuto al ventesimo piano di un edificio situato a Manhattan, lo Strand Building. Lo riferisce la Cnn. La vittima è uno scrittore teatrale di 27 anni, intrappolato nella tromba delle scale. Si era trasferito da poco nel grattacielo, insieme al compagno che aveva sposato lo scorso anno a Boston.

Uno dei feriti, un uomo di 32 anni, è stato ricoverato in ospedale per aver respirato fumi tossici, ma le sue condizioni non sono gravi. Sono intervenuti 150 vigili del fuoco, che sono stati impegnati a lungo per domare le fiamme e mettere in sicurezza la zona. Cinque di loro hanno riportato ferite lievi. Si sta cercando di capire qual è stata la causa del rogo.

Il grattacielo è composto in tutto da 36 piani. L'allarme ai pompieri era arrivato intorno alle 11 di ieri mattina. Il portavoce dei vigili del fuoco di New York, Danny Glover, ha fatto sapere che c'era inizialmente molta preoccupazione per chi si trovava ai piani superiori dell'edificio ed era costretto a inalare il fumo tossico che andava verso l'alto. Fortunatamente, però, alla fine il grattacielo è stato completamente evacuato e il bilancio è stato meno grave di quanto si potesse pensare all'inizio.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO