Prime pagine di oggi, martedì 7 gennaio

Le prime pagine dei quotidiani italiani di martedì 7 gennaio 2014

Lo scontro politico non conosce tregua e trova il più limpido specchio nella sfrontata partigianeria dei quotidiani nazionali. Ne è un esempio Il Giornale di Alessandro Sallusti i cui titoli non arretrano di fronte a nulla, se si presenta l’opportunità di sbeffeggiare i propri “avversari”: né di fronte a un’emorragia cerebrale (Finta pace del Pd al capezzale di Bersani), né di fronte alla frattura del bacino (Cara Merkel, datti alla briscola). Sull’incidente della Cancelliera, Libero titola La Merkel si fa male, il viceministro sfotte lei e i 50enni, mentre in apertura attacca sui nuovi parametri che sposterebbero la longevità media degli italiani a 120 anni: Ci allungano la vita per tassarci meglio. Sempre su Libero una vignetta da libro Cuore: Silvio-Befano dona 50mila euro a famiglia in crisi. Commovente.

Prime pagine martedì 7 gennaio 2014

Repubblica apre con Spending review, ecco il piano, mentre il Corriere della Sera sceglie di aprire con le ipotesi di riforma elettorale: La mina del modello spagnolo. Sul quotidiano di via Solferino si parla anche della strage di Caselle: “Ero con gli amici, non li ho uccisi io”, è la difesa del figlio della famiglia massacrata nel torinese.

Verso l’essenziale è il titolo di Avvenire che annuncia una visita pastorale di Papa Francesco in Terra Santa dal 24 al 26 maggio. A centro pagina, su La Stampa, il dramma di questi primi giorni del 2014: Tanta neve, caldo, fuoripista: allarme valanghe. Il Messaggero titola Riforme, l’ultimatum di Renzi, mentre su L'Unità Letta-Renzi, prove di patto, nel taglio alto Bersani migliora e chiede della Juve.

E apre con la Juventus anche Tuttosport, con un perentorio Troppo forti! Il Corriere dello Sport si concentra sulle due squadre del Centro-Sud che inseguono: Napoli vola, Roma compra. La Gazzetta dello Sport festeggia il successo milanista: Kakàrica dei 101.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO