Le prime pagine di oggi, giovedì 9 gennaio 2014

La rassegna stampa dei titoli dei principali quotidiani nazionali.

Le prime pagine di oggi, giovedì 9 novembre 2013

Prime pagine dei giornali quasi senza eccezioni alle prese con l'aumento della Tasi (per finanziare le detrazioni), le polemiche sulla questione e le divisioni all'interno della stessa maggioranza che sorregge il governo. Scontri anche sui soldi ai prof con il conseguente scontro tra i ministri Saccomanni e Carrozza. Per il resto, continua a tenere banco il job act di Matteo Renzi, le tangenti a L'Aquila nel post-terremoto, Giovanni Toti che si appresta a diventare il numero 2 di Forza Italia e la questione della legalizzazione della marijuana.

Le prime pagine di oggi, giovedì 9 novembre 2013

La Stampa apre con "Via libera all'aumento della Tasi", titolo molto simile per il Corriere della Sera: "Prima casa, la tassa può salire", mentre sulla sinistra troviamo un "Regole semplici e mno contratti" riferito al job act. Ed è proprio Renzi a conquistarsi invece la prima pagina di Repubblica: "Renzi scrive l'agenda del governo". Il tutto fa sì, secondo l'Unità, che quello di Letta sia un "Governo ad alta tensione". Al centro di tutte queste polemiche c'è il ministro dell'Economia, che il Giornale ribattezza "Saccodanni, ministro da operetta" mentre lancia il "futuro del centrodestra: Forza Italia in mano a Toti".

Il bilancio finale di tutto ciò prova a trarlo Libero: "Torna a casa, Letta"; secondo il quotidiano di Maurizio Belpietro l'esecutivo guidato da Enrico Letta è niente meno che un "governo di incapaci". Ma anche nel campo alleato non si risparmiano bordate, visto che il titolo di Europa è: "La giornataccia del governo mentre Renzi corre col Jobs act".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO