Metodo Stamina, Andolina rivela: “Un dirigente della Regione ha favorito il nostro metodo a Brescia”

"Un dirigente della regione Lombardia aveva un problema. Ha pensato che potevamo curarlo e ha favorito l'ingresso del nostro metodo negli Spedali di Brescia".


Si torna a parlare del discusso Metodo Stamina ideato da Davide Vannoni, pochi giorni le ultime rivelazioni secondo le quali i protocolli presentati al Comitato Scientifico del Ministero sarebbero diversi da quelli in uso negli Spedali Civili di Brescia.

Stavolta, però, a far discutere sono le dichiarazioni di Marino Andolina, vice presciente di Stamina Foundation, che in un’intervista a Presadiretta, in occasione della puntata in onda domani e dedicata proprio al Metodo Stamina, ha rivelato come il discusso metodo sia arrivato a Brescia:

Un dirigente della regione Lombardia aveva un problema. Ha pensato che potevamo curarlo e ha favorito l'ingresso del nostro metodo negli Spedali di Brescia.

Il racconto, però, va oltre e spiega come questo interesse si sia tradotto nella somministrazione delle cure ai cosiddetti “raccomandati”, vale a dire gli stessi “importanti personaggi della Regione e dell’ospedale di Brescia” che si erano mossi per l’ingresso del Metodo nella struttura.

Il dirigente lombardo aveva una neurologica progressiva. Anche i dirigenti locali avevano qualche fratello, cognato o marito da curare, col morbo di Parkinson. C'era interesse, da parte di queste persone, nel vedere curati se stessi e i propri congiunti.

L’intervista sarà trasmessa integralmente durante la puntata in onda domani sera su Rai3, uno speciale in cui verranno sentiti e mostrati tutti i punti di vista di questa discussa vicenda, a cominciare dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che proprio in queste ore ha dichiarato:

Se fosse vero che Vannoni e i suoi ci hanno dato un protocollo diverso da quello utilizzato a Brescia ci sarebbero gli elementi per una truffa allo Stato. Sarebbe un atto gravissimo che tradisce il Parlamento. E' più che grave, è inaccettabile. E' una presa in giro nei confronti di tutto il popolo italiano contro la quale ci rivarremo sicuramente.

Le verifiche del caso sono ancora in corso, così come le analisi del comitato scientifico che, nei giorni scorsi, avevano già bocciato Vannoni e il suo Metodo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO