India: violenza sessuale su turista danese a New Delhi

La donna, 51 anni, si era persa nei pressi della stazione della capitale e aveva chiesto informazioni a un gruppo di uomini che poi l'ha stuprata.

Vicino alla stazione di New Delhi

Di nuovo una violenza sessuale in India. La vittima è una turista danese di 51 anni, stuprata e rapinata vicino alla stazione della capitale New Delhi da un gruppo di sconosciuti, che la polizia ha definito "vagabondi". La donna aveva chiesto ai sei - otto uomini informazioni per rientrare nel suo albergo.

La turista era arrivata in India una settimana fa e aveva visitato Agra, la città che ospita il Taj Mahal. Era poi arrivata poi nella capitale indiana per vedere il Museo nazionale. Al termine della visita, si è persa nella zona della stazione nel tentativo di ritrovare la strada per l'hotel. A questo punto il branco - a cui aveva chiesto informazioni - l'ha sequestrata, violentata e rapinata. Quindici persone sono state fermate e interrogate dalla polizia, ma al momento non è scattato alcun arresto. La 51enne ha già fatto ritorno in Danimarca.

La notizia è riportata dal The Times of India. "Quando è arrivata, aveva un aspetto tremendo. Piangeva e sembrava disperata". Queste le dichiarazioni di Amit Bahl, proprietario dell'albergo Amax. La turista è stata anche minacciata con un coltello e picchiata dai suoi aguzzini. Nei giorni scorsi, sempre a New Delhi, una donna polacca era stata aggredita e violentata da un tassista mentre era in compagnia della figlia di due anni.

Il 3 gennaio, invece, una ragazzina di 12 anni era stata stuprata e bruciata da un gruppo di giovani nei pressi di Calcutta. E non possiamo dimenticare, naturalmente, ciò che è successo più di un anno fa, quando una ragazza di 23 anni è stata stuprata su un autobus ed è morta in ospedale, diversi giorni dopo, a causa delle ferite riportate nell'aggressione da parte del branco.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO