Asti, mette 4 iPad nella sua piadineria per i clienti: 5.332 euro di multa

I finanzieri hanno detto al proprietario del locale che gli serviva l'autorizzazione per installare i tablet.

Il signor Roberto Cairo nella sua piadineria

Storie italiane, disavventure burocratiche che piccoli imprenditori si ritrovano ad affrontare perché "colpevoli" di voler portare una ventata di modernità nelle loro aziende.
Il protagonista di questa storia è Roberto Cairo, proprietario della piadineria "Gina la Piadina", in via Gobetti ad Asti, nei pressi del municipio di piazza San Secondo. Il locale e il titolare sono molto amati dai clienti che di recente avevano a loro disposizione un servizio in più: mentre mangiavano un panino o una piadina potevano usare uno dei quattro tablet messi a disposizione dal signor Cairo.

Racconta il piccolo imprenditore:

"Li avevo messi sul banco, a disposizione dei clienti che potevano leggere La Stampa on line o, per i clienti più giovani, accedere a qualche applicazione con dei banalissimi giochi scaricabili su ogni iPad"

Ebbene, un giorno in piadineria sono arrivati due finanzieri che gli hanno sequestrato i tablet e gli hanno fatto una multa di 1.333 euro per ogni device, per un totale di 5.332 euro. Il motivo? I tablet non avevano l'autorizzazione necessaria per essere "installati" in un locale pubblico ed erano sprovvisti dell'apposita targhetta identificativa.

Un deputato del MoVimento 5 Stelle, Paolo Romano, ha preso a cuore la questione e ha detto che presenterà presto un emendamento perché la legge che regola questo tipo di situazioni ha patacche zone d'ombra ed è necessario colmare al più presto queste lacune normative perché non è giusto che un barista venga multato se ha nel suo locale un mazzo di carte.

Si parla tanto di semplificazione, ma ancora di passi concreti non se ne vedono e un imprenditore deve chiedere permessi e autorizzazioni per ogni minimo cambiamento, altrimenti rischia di dover pagare multe salatissime.

Foto © Facebook Gina la Piadina di Roberto Cairo

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO