Giappone: Sea Sheperd, 20 mila delfini uccisi ogni anno

La denuncia dell'associazione ambientalista, che si batte contro i pescatori nipponici, e ha lanciato anche un hashtag su twitter.

Ogni anno, in Giappone, vengono uccisi 20 mila delfini. La denuncia è di Sea Sheperd, che se la prende con la baia di Taiji. La mattanza di delfini è colpa dei pescatori locali che uccidono pure piccole balene e altri cetacei. Ovviamente per poi venderli ad altri che li fanno macellare. L'associazione ambientalista denuncia questa situazione da ormai undici anni.

Sea Sheperd è stata anche la prima a diffondere le immagini, che sono molto crude e crudeli. Dal 2010, nella baia, c'è una base fissa, i Cove Guardians, che documentano e fotografano quasi giornalmente ciò che accade. Per i pescatori locali si tratta di una vera e propria caccia; sono incuranti delle polemiche che suscitano con le loro azioni. Anzi, affermano che il mondo occidentale è troppo sensibile verso questi animali perché "sono carini e dolci". Ma per loro, si tratta di una questione di sopravvivenza.

Addirittura, i pescatori si nascondono sotto tele incerate per scappare ai controlli effettuati dall'associazione ambientalista. La questione giapponese è diventata anche una questione politica. E' sceso infatti in campo l'ambasciatore statunitense a Tokyo, Caroline Kennedy: "Sono profondamente preoccupata per la disumanità della caccia. Il governo degli Stati Uniti si oppone alla caccia ai delfini".

Secondo Sea Sheperd, i delfini vengono spinti nella baia per poi essere catturati. Tra loro, anche molti cuccioli e un rarissimo caso di femmina albina. Nel 2009, sulla baia venne diffuso un documentario, "The Cove", che vinse il premio Oscar. L'associazione ha lanciato anche l'hashtag #tweetfortaiji per sensibilizzare l'opinione internazionale ed evitare un massacro. Gran parte della carne recuperata sarà consumata dall'uomo, con il rischio di danni alla salute visti i grossi quantitativi di mercurio presenti.

Mattanza di delfini in Giappone

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO