Le prime pagine di oggi, domenica 26 gennaio 2014

La rassegna stampa dei principali quotidiani in edicola oggi, domenica 26 gennaio 2014.

Le prime pagine di oggi, domenica 26 gennaio 2014

Stamattina, in assenza di una notizia o un evento in grado di catalizzare l’attenzione di tutti allo stesso modo, ogni direttore ha preferito mettere l’accento su aspetti diversi di questa giornata comunque calda sul fronte politico e non solo.

Il Corriere Della Sera parte da un rapporto della Guardia di Finanza e svela in prima pagina la realtà italiana dei doppi incarichi, doppi lavori - di cui uno quasi sempre in nero - che riguardano più o meno tutte le categorie di lavoratori, dai docenti ai funzionari pubblici. Spazio anche a Kiev, dove gli scontri vanno avanti da giorni.

E Kiev è la notizia di apertura de La Stampa, che pubblica un’immagine simbolo delle proteste e dà conto del vertice di ieri tra il presidente Yanukovich e i tre principali leader dell’opposizione.

La Repubblica ha preferito restare sulla politica italiana, dando ancora una volta spazio agli ultimi sviluppi del triangolo Letta-Renzi-Berlusconi, con quest’ultimo che rivendica la paternità del discusso Italicum.

Il Messaggero apre con le cosiddette leggi-mancia, micro interventi del Governo che si traducono però in milioni di euro, mentre Il Mattino si concentra sulla Giustizia e riferisce del discorso del Procuratore Generale della Corte d’Appello di Napoli, Vittorio Martusciello, all’inaugurazione dell’anno giudiziario:

Sono convintamente contrario a provvedimenti di clemenza (amnistia e indulto) che avrebbero ancora una volta il risultato di vanificare in via generalizzata gli effetti della giustizia penale. L’indulto, poi, determinerebbe il solo effetto della cancellazione della pena, senza impedire di portare a termine, inutilmente, migliaia di processi.

Le prime pagine di oggi, domenica 26 gennaio 2014

L’Unità segue la linea di Repubblica e apre con Silvio Berlusconi che rivendica la paternità dell’Italicum e si sfoga: “è la mia proposta boicottata dalla sinistra in questi venti anni”. Il Giornale, non è affatto una sorpresa, dedica l’intera prima pagina di oggi al ventennale di Forza Italia, la cui nascita, insieme alla discesa in campo di Berlusconi, risale proprio al 26 gennaio di venti anni fa, nel 1994.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO