Le prime pagine di oggi, 29 gennaio 2014

La rassegna stampa dei principali quotidiani in edicola

La stretta finale sulla riforma elettorale è la notizia di apertura dei principali quotidiani in edicola oggi, assieme alle polemiche sul decreto Imu con il corollario delle dichiarazioni del grillino Giorgio Sorial, che ha dato del "boia" al presidente Napolitano.

Apertura quasi identica per Repubblica e La Stampa. Il quotidiano diretto da Ezio Mauro titola: "Legge elettorale, pronto l'accordo", mentre nell'occhiello si parla degli insulti dei 5 Stelle a Napolitano e dello sdegno bipartisan. Il quotidiano torinese apre invece con "Riforme, intesa a un passo".

Scelta diversa invece per il Corriere della Sera, che si sofferma sul voto per il decreto Imu che, se dovesse saltare, porterebbe al pagamento della seconda rata. È sui temi connessi a questo decreto che è nato l'ostruzionismo dei grillini, che se la sono presa poi con le alte cariche dello Stato. Il titolo in questo caso è "Sì all'Imu oppure si paga".

Diverse le aperture dei quotidiani d'area, anche se sempre sugli stessi argomenti. Il Giornale titola "Renzi ha le palle", elogiando il segretario Pd per aver dato l'ultimatum ai suoi in modo da salvare l'intesa con Berlusconi. Libero torna invece ad attaccare il governo, titolando "Letta costa più di Monti", con riferimento agli stipendi dello staff di Palazzo Chigi. L'Unità preferisce attaccare i grillini con un "Cinque stelle di vergogna". Il Fatto Quotidiano è l'unico ad aprire con il caso Electrolux, con un titolo contro il ministro dello Sviluppo: "Quello da licenziare è Zanonato".


Le prime pagine di oggi, 29 gennaio 2014

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO