Moncalieri (Torino), crollata una palazzina di tre piani, sei feriti

Possibile causa lo scoppio di una stufetta.

Nella notte una palazzina di tre piani è crollata a Moncalieri in seguito a un’esplosione molto probabilmente dovuta allo scoppio di una stufetta, anche che se le cause sono ancora in via di accertamento. I vigili del fuoco sono intervenuti per trarre in salvo le persone che erano rimaste sotto le macerie ed evacuare le case accanto all’edificio crollato, in via precauzionale.

Fortunatamente non ci sono stati morti, ma sei feriti, uno di loro piuttosto grave, ricoverato con codice rosso al Cto di Torino. Si tratta di un uomo marocchino. Abdul Benazir, di 40 anni, che presenta numerose lesioni ed è in prognosi riservata. Proprio lui ha avuto la peggio perché pare che la deflagrazione sia partita dal suo appartamento. I pompieri hanno cercato sotto le macerie anche la sua fidanzata, per poi scoprire che non era in casa al momento dell’esplosione.

Nell’esplosione sono rimaste coinvolte anche due bambine di 4 e 9 anni, Chiara e Noemi Benvenuto, che però non riportano ferite, così come i loro genitori, Giuseppe e Jessica, che appena hanno sentito l’esplosione sono andati dalle figlie e si sono rifugiati tutti sotto una trave, salvandosi. Quando sono stati soccorsi sono stati portati alle Molinette per i controlli del caso.
Tra i feriti c’è anche il vicino di casa dell’uomo marocchino, un ragazzo di 29 anni, che non ha lesioni gravi e non è in pericolo di vita.

I vigili del fuoco sono rimasti in via Sestriere 62 per tutta la notte, davanti alla struttura esplosa di cui ora resta solo lo scheletro. La strada è stata ovviamente chiusa al traffico.

Palazzina esplosa a Moncalieri 1 marzo 2014

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO