Pedopornografia: arrestato consulente stretto di Cameron

Nel computer del 62enne Patrick Rock sono stati trovati file compromettenti. L'uomo tra pochi mesi sarebbe diventato Lord.

Scandalo d'alto livello in Gran Bretagna. Patrick Rock, 62 anni, uno dei principali consulenti del primo ministro David Cameron si è dimesso perché coinvolto in un caso di pedopornografia. Rock era stato arrestato dagli agenti della National Crime Agency lo scorso 13 febbraio.

Il portavoce di Downing Street ha comunicato: "Si tratta di un'indagine ancora in corso, quindi ulteriori commenti non sarebbero appropriati. Ma il primo ministro ritiene che gli abusi sui minori siano un reato orribile e che chiunque vi sia coinvolto, debba fare i conti con la legge". Nonostante l'inchiesta sia in corso, nessuna parola a difesa di Rock da parte di Cameron.

Nel computer dell'uomo, la polizia ha trovato alcuni file compromettenti. E dire che Rock era vicino ad acquisire il titolo di lord, mancavano pochi mesi. Un amico del premier ha confessato al Daily Maily che Cameron conosceva Rock dalla metà degli anni Novanta e che non aveva mai avuto sospetti su di lui. Il consulente ora sotto indagine era approdato a Downing Street nel 2011 con un curriculum notevole e una carriera senza macchie. Finora.

A quanto pare, nonostante l'arresto sia avvenuto 20 giorni fa, Cameron ha ordinato di tenere le bocche cucite ai suoi collaboratori, lasciando fare il suo corso all'inchiesta. E infatti la notizia è trapelata solo adesso. Rock, il 13 febbraio scorso, era stato prelevato dagli agenti nella sua casa di Londra. Poche ore prima aveva rassegnato le dimissioni, che erano state accettate da Cameron.

David Cameron

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO