Prime pagine di oggi, domenica 9 marzo 2014

Le prime pagine dei quotidiani italiani di oggi, domenica 9 marzo 2014


In assenza di una grande notizia che metta d’accordo tutti, questa mattina i direttori delle varie testate hanno avuto modo di concentrarsi su diversi argomenti, dalla politica italiana alla cronaca nera, passando per la politica estera con la delicata situazione in Ucraina.

La Repubblica apre con l’annunciato taglio dell’Irpef in busta paga per 10 miliardi, mossa che rischia di dividere il Governo in vista del Cdm in programma mercoledì prossimo. Spazio anche a Giorgio Napolitano e alle sue parole sulla Giornata Internazionale della Donna, 24 ore in cui la cronaca italiana ci ha raccontanti tre barbare vicende, tre femminicidi nel giro di poche ore da una parte all’altra del Paese.

Corriere Della Sera mette in evidenza gli aumenti in programma per la Tasi che andrà a colpire in modo particolare i centri medi. Spazio anche alla celebrazione dell’8 marzo in Quirinale, con la presenza di Lucia Annibali, l’avvocatessa di Urbino che il 16 aprile del 2013 fu sfigurata con un getto d’acido, diventata simbolo della violenza sulle donne.

Prime pagine di oggi, domenica 9 marzo 2014

Ne parla anche Il Messaggero, che come prima notizia sceglie invece di concentrarsi sul piano di Renzi per rilanciare l’economia italiana arrivando a ridurre gli stipendi dei dirigenti statali. Se ne parla anche nella prima pagina del Mattino e de La Stampa, dove viene dato anche spazio al mistero dell’aereo di linea scomparso in Malesia con a bordo 227 passeggeri.

L’Unità sceglie di aprire con le celebrazioni per l’8 marzo e titola: “La parità non può attendere”, mentre Il Giornale adotta un’altra linea per trattare lo stesso argomento: “Ossessione Sessista” e spiega che “anche Napolitano insiste sulla bufala della discriminazione, ma più se ne parla, meno si rispettano le donne.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO