Kabul, attacco terroristico ad hotel: 9 morti

Fra le vittime un giornalista e la sua famiglia. L’Hotel Serena è l’albergo più frequentato dai turisti stranieri: era già stato attaccato dai talebani nel 2008

Sono almeno nove le vittime dell’attacco portato a termine ieri sera a Kabul, capitale dell’Afghanistan. Il viceministro degli Interni, Mohammad Ayub Salangi, ha reso pubblici quest’oggi i dettagli dell’attacco terroristico portato all’Hotel Serena, una delle sistemazioni più prestigiose di Kabul.

Fra le nove vittime vi sarebbero un giornalista di Afp, Sardar Ahmad, sua moglie e due dei suoi tre figli. Fra le vittime ci sono, inoltre, altre due donne e un ex diplomatico paraguaiano che si trovava in Afghanistan in qualità di osservatore in vista delle elezioni. Questo è quanto è stato riferito dal ministro degli Esteri del Paraguay, Eladio Loizaga, mentre il portavoce del ministero dell’Interno Sediq Sediqqi ha specificato, durante una conferenza stampa, che gli stranieri morti provenivano da Canada, Nuova Zelanda, Pakistan e India, ma non ha menzionato il Paraguay.

Il commando terroristico ha finto di essere ospite nascondendo piccole pistole negli indumenti e penetrando diversi livelli di sicurezza prima di dare il via al raid omicida.

I talebani hanno rivendicato la paternità dell’azione terroristica.

Proprio in virtù delle notevoli misure di sicurezza l’Hotel Serena è considerato come uno dei più sicuri della capitale afghana. Ma le precauzioni sono sono state sufficienti. Due addetti alla sicurezza sono stati colpiti e, attualmente, si trovano in ospedale, mentre i quattro aggressori sono stati uccisi, due di loro dopo essersi chiusi in un bagno e avere fatto resistenza.

Durante l’attacco diverse scariche di arma da fuoco sono scoppiate all’interno dell’hotel e le forze di sicurezza e le squadre di emergenza sono accorse sul posto.

L’attacco è avvenuto alla vigilia del Nawroz, il Capodanno persiano, una festa importante anche per l’Afghanistan. Gli ospiti dell’hotel sono riusciti a rifugiarsi nelle camere di sicurezza, ma non tutti sono riusciti a sfuggire all’attaco. L’Hotel Serena – l’albergo di Kabul più frequentato dai turisti stranieri – era già stato colpito da un attacco suicida talebano nel 2008: allora morirono otto persone.

AFGHANISTAN-UNREST-HOTEL

Via | Al Jazeera

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO