Le prime pagine di oggi, martedì 1 aprile 2014

La riforma istituzionale varata dal Cdm in primo piano su tutti i quotidiani

Le prime pagine di oggi, martedì 1 aprile 2014
È senza eccezioni la notizia di apertura di tutti i quotidiani, il varo in Cdm del ddl che modificherà l'assetto istituzionale, riscrivendo completamente le funzioni del Senato, cambiando il Titolo V della Costituzione su rapporti tra Stato e Regioni, e abolendo il CNEL, il Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro.

Repubblica apre con un titolo che non nasconde le difficoltà del premier nel far approvare la sua riforma: "Senato, riforma al via ma la sfida di Renzi è appesa a 40 voti". Di spalla, una grande foto di Manuel Valls, il carismatico neo-premier francese nominato da Hollande dopo la disfatta elettorale. Sulla stessa linea La Stampa, che titola: "Senato, Renzi si gioca tutto". Sul quotidiano torinese, la seconda notizia in ordine di importanza è invece il ritorno del virus Ebola in Africa.

Più ottimista il Corriere della Sera, che più che sulla sfida di Renzi si concentra sui contenuti della riforma: "Così può cambiare il Senato". Una grande foto a centro pagina introduce invece la notizia sul rapporto Onu sui rischi dell'effetto serra: "Terra malata, la cura che divide gli scienziati".

I giornali di centro-destra vedono con malcelato favore la riforma proposta da Renzi ma non perdono l'occasione di attaccare la maggioranza per le sue divisioni interne. Libero apre con una caricatura di Renzi in bilico su un filo e titola "Rischiatutto", esprimendo però dubbi sulla minaccia del premier di dimettersi in caso di fallimento. Il Giornale invece esprime soddisfazione per il fatto che Renzi sia andato avanti per la sua strada senza dare ascolto a quelli che il quotidiani di Sallusti chiama "tromboni", e cioè i politici e i costituzionalisti che avevano espresso dubbi sul nuovo Senato, tra loro Rodotà, Monti, Zagrebelski e Grasso, riuniti sotto il titolo "Fuori i tromboni". La Padania è l'unico quotidiano a snobbare le riforme e apre con una foto a tutta pagina del nuovo simbolo della Lega per le europee, con la dicitura "Basta €uro", e il titolo "Euro, una croce sopra".

Passando all'area opposta, L'Unità dà già per fatta la riforma istituzionale di Renzi e titola "C'era una volta il Senato". Di segno opposto l'apertura del Fatto Quotidiano, che titola "Renzi fa ciò che vuole e il Colle benedice".

Le prime pagine di oggi, martedì 1 aprile 2014

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO